• Voli
  • Hotel
  • Auto
Chiudi
Si prega di completare tutti campi obbligatori
  • Scegli il luogo di partenza
  • Scegli il luogo di arrivo
  • Scegli una data di partenza
  • !ucIbe:ibe-MsgDepartureDateRequired!@
  • Inserisci il tuo codice promozionale
Passeggeri con esigenze specifiche >

(future mamme, minori non accompagnati, passeggeri che necessitano di assistenza medica, ecc.)

Prenotazioni di gruppo >

Per gruppi a partire da 10 persone, si prega di prenotare tramite il dipartimento prenotazioni di gruppo

Destinazioni multiple >

Itinerari che includono 2 o più aeroporti

Partenza
Ritorno (facoltativo)
Adulti
Bambini (-12 anni)
Neonati (-2 anni)
Classe preferita
Mostra le tariffe più basse intorno a queste date
Ho un codice promozionale
Si prega di completare tutti campi obbligatori
  • Scegli il luogo di ritiro
  • Scegli un luogo di riconsegna
  • Scegli la data di ritiro
  • Scegli una data di riconsegna
  • L'orario di riconsegna deve essere posteriore all'orario di ritiro
Luogo di ritiro
Data di ritiro
Orario ritiro
Luogo di riconsegna
Data di riconsegna
Orario riconsegna
Paese di residenza
Migliori tariffe* da Bruxelles a
Migliori tariffe* da a Bruxelles
*Andata e ritorno, tasse e supplementi inclusi. Tariffe soggette a disponibilità.



Scopri il Belgio: Percorsi tematici - Bruxelles - Anversa - Bruges - Gent - Mons - Namur - Liegi - Lovanio - Mechelen - Ostenda


Le sue avventure lo portano in giro per il mondo, ma nelle storie di Tintin si scorgono spesso scorci di Bruxelles, città natale di Hergé, creatore del personaggio. Passeggiando per la città si possono identificare numerosi luoghi riprodotti nelle strisce di Tintin, come il Parco di Bruxelles e il Palazzo Reale raffigurati nello Scettro di Ottokar, la Gare du Nord nell’album Tintin nel paese dei Soviet, il mercato delle pulci della Place du Jeu de Balle nel Segreto dell’Unicorno, il teatro della Monnaie e l’Hotel Metropol nelle Sette sfere di cristallo. A sua volta, la città di Bruxelles e il Belgio hanno reso omaggio a Tintin e al suo creatore in numerosi modi:

Diversi murales che celebrano l’opera di Hergé colorano vie e monumenti della città, come la Gare du Midi, la Gare du Luxembourg, la stazione della metropolitana di Stockel (capolinea della linea 1) e la rue de l’Etuve;
La Statua di Tintin nel quartiere di Uccle;
Il Tintin Building, classificato come monumento storico, sede delle Editions du Lombard;
La casa natale di Hergé, a Etterbeek, rue Cranz 25;
La casa di Hergé, avenue Delleur 17, in cui l’autore visse dal 1939 al 1953;
La casa di Tintin (prima del trasferimento al Castello di Moulinsant) di rue du Labrador 26, situata in realtà al 26 di rue Terre-Neuve, dove abitava la nonna di Hergé.

Pur non avendo mai letto le sue avventure, molti conoscono Tintin, il celebre foto-reporter con i calzoni da golf accompagnato dal suo fido terrier bianco Milù. Pochi, tuttavia, conoscono il suo creatore Hergé, pseudonimo di Georges Remi, uno dei più celebri disegnatori al mondo, la cui attività si estende ben oltre le strisce di Tintin. Per conoscere meglio le sue opere, consigliamo di visitare:

Il Museo del Fumetto di Bruxelles, che ospita un’intera sezione dedicata all’opera di Hergé. Il museo è ospitato in uno splendido edificio Art Nouveau disegnato da Victor Horta.
Il Museo Hergésituato nella cittadina universitaria di Louvain-la-Neuve a 30 minuti da Bruxelles, progettato dall’architetto Christian De Portzamparc in un audace edificio che sembra una nave, il museo svela il grande artista che si nasconde dietro l’immensa figura di Tintin. Memorabilia appartenenti all’universo di Tintin provenienti da tutto il mondo, come la ricostruzione dello squalo sottomarino ispirato all’album Il Tesoro di Rackam il Rosso, bozzetti e disegni, lavori risalenti alla prima attività tipografica di Hergé sono esposti insieme a oggetti personali appartenuti al disegnatore, come vinili e opere d’arte, i quali hanno giocato un ruolo importante nella formazione spirituale del creatore del celebre foto-reporter dal ciuffetto rosso.

In collaborazione con Moulinsart, anche Brussels Airlines rende omaggio a Hergé e a Tintin con uno speciale aereo Airbus A320 travestito da sottomarino a forma di pescecane ispirato all’album Il Tesoro di Rackam il Rosso. Scopri qui il nostro aereo speciale >>


©Tomorrowland

Ogni anno milioni di giovani, e meno giovani, si danno appuntamento in Belgio per assistere ai festival musicali più grandi e rinomati d’Europa e sperimentarne tutta la carica e l’energia. Tomorrowland, Rock Werchter, Pukkelpop… la lista dei festival belgi è lunga e costellata di riconoscimenti e il Belgio può a giusto titolo essere annoverato tra le destinazioni musicali più in voga del momento.

In qualità di partner di Tomorrowland, Brussels Airlines propone dei voli speciali a destinazione di Bruxelles per tutti gli appassionati di festival. Un aereo decorato con i colori di Tomorrowland, un DJ a bordo, l’atmosfera di festa… il festival comincia al momento del check-in!

Vuoi scoprire che cosa succede a bordo dei nostri party flight per Tomorrowland? Allora non perderti questo video!


Brussels Airlines porta gli amanti dei festival in Belgio da più di 60 destinazioni in Europa, Africa e Stati Uniti per farli ballare al ritmo di differenti generi musicali ovunque nel Belgio. E se vieni con i tuoi amici o la tua famiglia, la festa sarà davvero completa!



I sapori del Belgio

Alcuni mangiano per vivere, altri, come i belgi, vivono per mangiare bene. Il Belgio è un vero e proprio paradiso dei golosi e l’ottimo cibo, la buona cucina e tanto divertimento sono i principali ingredienti della vita quotidiana di questo piccolo-grande paese.

Il Belgio viene principalmente associato alla birra e il cioccolato, e a ragione: i nostri esperti birrai e i nostri fini cioccolatai sono un esempio emblematico del riuscito connubio tra capacità artigianali e moderne tecnologie. Forti di una ricca eredità culturale, i nostri artigiani riescono a sposare tradizione e innovazione realizzando creazioni sorprendenti.

Tuttavia, dal punto di vista culinario questo paese ha molto altro da offrire! Essendo il Belgio situato al crocevia dell’Europa, i nostri chef riescono a carpire le mode provenienti dall’estero e rielaborarle in creazioni eccezionali di altissima qualità e apprezzate a livello internazionale. In Belgio, però, è possibile gustare deliziosi piatti in molti posti e non solo nei ristoranti a tre stelle!

The Chocolate Line ©www.milo-profi.be

Da provare assolutamente:

  • Birra: di abbazia, gueuze, al malto, rossa, ambrata… è davvero impossibile enumerare tutte le varietà di birra presenti in Belgio, ci sono più tipi di birre che giorni in un anno! Sicuramente troverai la birra che fa per te (prenditi il tempo per scorrere una lista che ti sembrerà infinita). Ogni birra viene servita nell’apposito bicchiere e ogni sorso sarà un’esperienza unica. E per gustare ancora di più questo momento, abbina la birra con un tipico formaggio belga, è l’accompagnamento perfetto!
  • Cioccolato: la famosa pralina belga fu creata nel 1912 da Jean Neuhaus, fondatore dell’iconica cioccolateria Neuhaus. Le praline sono fatte unicamente con ingredienti di origine naturale e confezionate a mano.
  • Patatine fritte: lo sapevi che le patatine fritte sono state inventate in Belgio? La loro origine risale al XVIII secolo, nella regione montuosa delle Ardenne. Qui gli abitanti usavano pescare dei pesciolini nel fiume Mosa e friggerli. In inverno, il fiume gelava e siccome non era più possibile pescare, gli abitanti tagliavano le patate a forma di pesciolini e le friggevano allo stesso modo.
  • Cozze: le cozze consumate in Belgio provengono dal Mare del Nord. Si consiglia di consumarle nei mesi che contengono la lettera “R” (quindi da settembre ad aprile). Moules-frites/mosselen met friet (cozze e patatine fritte) è un piatto molto popolare, spesso considerato come il piatto nazionale belga.
  • Gaufres: ne esistono di due tipi, la gaufre di Bruxelles, di forma rettangolare caratterizzata da grossi quadratoni, e la gaufre di Liegi, più croccante, con grani di zucchero che si sciolgono nell’impasto. Vuoi essere un vero Belga? Allora ricordati che le gaufre si mangiano come spuntino o come dessert, ma mai a colazione!
  • Speculoos: vera specialità belga, questi biscotti speziati e croccanti venivano tradizionalmente preparati in occasione della festa di San Nicola (6 dicembre). Oggi sono solitamente serviti in accompagnamento al caffè, nella speranza forse che uno speculoos al giorno tolga il medico di torno…
  • Cuberdon: queste caramelle gommose a forma di cono sono la specialità di Gent. Solitamente sono di colore viola e aromatizzate al lampone, ma si possono trovare in molti altri colori e gusti.
  • Cavoletti di Bruxelles: coltivati in Belgio sin dal XVI secolo, questi mini-cavoli sono deliziosi stufati, saltati in padella o al vapore. Provali nello stoemp, un piatto tipico belga con patate schiacciate mischiate con verdure. Un’altra verdura tipica è l’indivia, anche chiamata insalata belga. Provala gratinata al forno, arrotolata in fette di prosciutto e ricoperta di besciamella (witloof in de oven/chicons au gratin).
  • Carne e selvaggina: la cucina belga è spesso descritta come rustica e saporita e la carne è senza dubbio un ingrediente essenziale. Mai sentito parlare della carbonade (carbonade flamande/vlaams stoofvlees) o del prosciutto delle Ardenne (Jambon d’Ardenne/Ardeense ham)? La carbonade è uno spezzatino di manzo cotto nella birra e servito con patatine fritte, il prosciutto delle Ardenne è invece un prodotto di origine controllata ottenuto con una procedura precisa e specifica. Da provare! La stagione della caccia va da ottobre a gennaio e durante questi mesi è possibile assaggiare il famoso fagiano alla Brabançonne (faisan à la Brabançonne/fazant op Brabantse wijze). Non sei un appassionato di selvaggina? Allora lasciati tentare dal filet Américain (nonostante il nome è una specialità in Belgio) o le polpette in salsa di pomodoro (perfette per i bambini).

Belgian Flavours ©Kris Jacobs / Hopmuseum Poperinge / www.milo-profi.be

Da fare assolutamente:

  • Visita uno degli oltre 150 birrifici, scopri tutto sulla birra belga in uno dei centri interattivi, partecipa a uno dei numerosi festival della birra (diversi si svolgono in settembre nel quadro del Belgian Beer Weekend - Bruxelles 04.09.2015 – 06.09.2015) o visita le incredibili abazie trappiste, come i monasteri di Chimay, Dinant, Maredsous o Rochefort. Per provare tutte, ma proprio tutte le birre locali, consigliamo il Delirium Café (Impasse de la Fidélité 4) a Bruxelles. Con un’offerta di oltre 2.500 tipi di birre è un vero paradiso per gli amanti della birra.
  • Assaggia dell’ottimo cioccolato in una delle oltre 320 cioccolaterie o anche prova a creare tu stesso le tue praline partecipando a un workshop. Per sapere proprio tutto sul cioccolato, puoi visitare il museo del cioccolato di Bruges o quello di Bruxelles e poi fare i tuoi acquisti in uno dei famosi negozi come Neuhaus, Godiva, Corné Port Royal, Léonidas, Marcolini, Wittamer… Un’esperienza unica la potrai vivere al The Chocolate Line shops di Bruges o di Anversa, creato da Dominique Persoone, il cioccolataio più eccentrico del Belgio. Qui troverai una varietà interminabile di cioccolatini, anche praline al gusto curry, wasabi e zafferano. E se ancora non bastasse, grazie all’esclusivo “Chocolate shooter” potrai sniffare polvere di cacao.
  • Ci sono oltre 5,000 chioschi di patatine fritte in Belgio (friteries/frietkoten) che servono patatine in cornetti di carta con l’aggiunta di numerose salse. Per chi ha una fame da lupo, consigliamo la mitraillette, un panino farcito con patatine fritte, carne, insalata e salsa. Tra i chioschi più famosi del Belgio ricordiamo la Maison Antoine in Place Jourdan a Bruxelles, e il De Gouden Saté nella Piazza San Pietro a Gent.
  • Perché limitarsi unicamente a cozze e patatine? Alcuni ristoranti servono cozze cucinate in oltre 30 modi differenti e altri deliziosi frutti di mare. I frutti di mare si trovano ovunque in Belgio, anche nei chioschi per strada. Per gustarli in atmosfera balneare, recati sulla costa. De Mosselbeurs a Ostenda (Dwarsstraat 10) serve cozze cucinate in più di 12 maniere differenti, mentre il ristorante Ostend Queen (Westhelling 12) serve i migliori frutti di mare di tutta la regione.
  • Puoi comprare le gaufre per strada nei numerosi chioschetti. Puoi gustarle solo con una spolverata di zucchero a velo, oppure farcirle con panna montata, frutta o cioccolata. Le gaufre sono così buone che riescono a illuminare anche un piovoso pomeriggio belga!
  • In Belgio ci sono oltre 100 ristoranti premiati con stelle Michelin e questo piccolo paese presenta la più alta densità di alta cucina in Europa. Che tu preferisca la carne o il pesce, che tu sia vegano, vegetariano, amante del cibo biologico, in Belgio troverai sempre pietanze di qualità e di tuo gusto qualunque sia il tuo budget.

Naturalmente, non è solo quello che c’è nel tuo piatto o nel tuo bicchiere che conta, ma anche il luogo in cui lo assapori e le persone con cui lo condividi. Un buon pasto diventa una meravigliosa esperienza quando lo condividiamo con le persone che amiamo. Ti stai lasciando tentare? Allora non aspettare e goditi un giro gastronomico in Belgio con la tua famiglia e i tuoi amici!





Bruxelles

Bruxelles è una destinazione da non perdere per ogni turista. La città è un importante centro culturale, storico, culinario e turistico.

Nel centro di Bruxelles è consigliabile visitare la Grand Place, con i suoi moltissimi palazzi storici, il magnifico Municipio del XV secolo e il famoso museo Maison du Roi. Da non perdere le Galeries St Hubert, la più antica galleria commerciale al coperto d'Europa. Merita una visita anche la cattedrale di San Michele e Santa Gudula, costruita nel XV secolo. Per rilassarsi, nelle vicinanze si trova il Parco di Bruxelles, proprio di fronte al Palazzo reale.

Per una passeggiata è invece consigliabile la Place du Grand Sablon, con i suoi moltissimi negozi antichi. Il mercato delle pulci che si tiene tutti i giorni in Place du Jeu de Balle è sicuramente un'attrazione importante. Altre attrazioni sono la chiesa Le Sablon, con i suoi interni gotici, e il Palazzo di giustizia. Il quartiere europeo, centro del governo dell'Unione Europea, circonda Place Schuman. Appena fuori dal centro città è visibile l'Atomium, una molecola d'acciaio ingrandita 165 miliardi di volte.

Da non perdere:

VisitBrusselsChâtelain: un quartiere pieno di piccole boutique e piacevoli ristoranti, ogni mercoledì pomeriggio si svolge sulla piazza un mercato alimentare molto conosciuto.
Dansaert: c’è sempre qualcosa da fare, una nuova boutique da scoprire a Dansaert, il centro della moda di Bruxelles.
Louise: nel weekend, i bruxellesi si danno appuntamento in avenue Louise per fare shopping nelle boutique più lussuose della città.
St. Gilles: il quartiere multietnico di St. Gilles è ricco di tesori da scoprire: edifici bellissimi, ristoranti eccellenti e negozietti particolari.
Brusselslife Flagey: piacevoli ristoranti, un ottimo mercato alimentare e di fiori e i bellissimi stagni di Ixelles per fare una passeggiata.
Sainte Catherine: dai ristoranti tradizionali di pesce ai negozi e i bar alla moda di rue de Flandre, a Sainte Catherine c’è sempre qualcosa da fare.
Uccle: la verdeggiante Uccle, con i suoi viali in stile Art déco e deliziose piazze con bar e ristoranti, nasconde ettari di foresta da scoprire.


 



Anversa

La creatività è sempre stata un tratto peculiare della città di Anversa : se nel XVI e XVII secolo si concretizzava nelle opere dei grandi maestri Rubens e Van Dyck, nel XX e XXI secolo la città ha ispirato le creazioni di grandi stilisti come Dries Van Noten e Walter van Beirendonck. Dal punto di vista culturale c’è molto da fare ad Anversa, ma la città merita una visita anche per i suoi eccellenti ristoranti, i suoi caffè e i locali esclusivi. E naturalmente, per lo shopping: ogni prima domenica del mese, tutti i negozi sono aperti. Proprio come i diamanti che l’hanno resa famosa, la città brilla per la sua architettura che spazia da edifici medievali, a gioielli del Liberty fino ad arrivare alle forme contemporanee del MAS (Museum Aan de Stroom), il museo sul fiume.

I nostri suggerimenti:

EVENTI Il Gabinetto aureo. Il Museo Reale di Belle Arti ospite della Casa Rockox (fino al 01.01.2017): capolavori provenienti dal Museo Reale delle Belle Arti di Anversa (chiuso per restauro) e con le opere più importanti della stessa Casa Rockox. – Firmato l'artista. Presentazione di una collezione. (fino al 14.09.2015): un museo all'aria aperta con più di 100 anni di storia nell'arte visuale. - Jazz Middelheim (13.08.2015-16.08.2015): il più grande festival jazz della città. - I 450 anni del Municipio (fino al 24.02.2016): il Municipio di Anversa celebra i suoi 450 anni con visite guidate, esposizioni e tanti altri eventi. - Laundry Day (05.09.2015): un festival estivo di un giorno nel cuore di Anversa. - Lambermontmartre (31.05.2015 / 28.06.2015 / 26.07.2015 / 30.08.2015 / 27.09.2015): ogni domenica mattina, durante l'estate, più di 100 artisti espongono le proprie opere in un'atmosfera alla Montmartre.
GASTRONOMIA Il ristorante stellato Michelin Dôme (Grotehondstraat 2), è uno dei ristoranti più amati di Anversa. Dall’altra parte della strada si trova il ristorante di frutti di mare Dôme sur Mer (Arendstraat 1) e la panetteria Domestic (Steenbokstraat 37). 
SHOPPING Hospital (De Burburestraat 4-5), molto più di un semplice negozio di moda, si tratta di vivere una vera e propria esperienza. Dopo aver individuato il capo alla moda che cercavi, rilassati con un bicchiere di vino in una delle cantine più fornite della città. I proprietari hanno in progetto di costruire anche un ristorante, un caffè e un esclusivo B&B.
DIVERTIMENTO I giovani e ricchi creativi di Anversa popolano il caffè Vitrin (Marnixplaats 14), situato nel quartiere più trendy della città, il Zuid.


Bruges

Bruges è un borgo medievale da girare a piedi, anzi in cui perdersi passeggiando! Solo così potrai ammirare le più belle piazze della città quali il Burg e il Markt, godere del silenzio che ti colpisce appena girato l'angolo in qualche stradina defilata e immergerti in una dimensione fuori dal tempo, scandita solo dal rumore dei passi o del trotto dei cavalli sul pavé. Bruges svela il lato più romantico delle Fiandre, è una città da vivere intimamente ispirandosi alla diversità architettonica del Markt e sbirciando attraverso i bovindi che decorano le facciate dei molti palazzi sull'acqua.

I nostri suggerimenti:

EVENTI Tour della Grande Guerra (fino al 31.12.2018). – Triennale di Bruges 2015 (20.05.2015-18.10.2015): in occasione di questa triennale di arte contemporanea gli artisti rispondono alla domanda: "che cosa succederebbe se 5 milioni di visitatori che vengono ogni anno a Bruges, improvvisamente decidessero di vivere qui permanentemente?" - Concerto di carillon (15.06.2015-16.09.2015): concerti serali il lunedì e il mercoledì sulla famosa piazza del mercato. - Moods (24.07.2015-06.08.2015): festival musicale e fuochi d'artificio. - Body Worlds Vital (01.05.2015 – 01.11.2015): esposizione di anatomia che svela i misteri del funzionamento del corpo umano. - presentazione della collezione di Amédée Cortier(28.03.2015 - 11.11.2015): esposizione delle opere del belga Amédée Cortier, pittore e artista grafico.
GASTRONOMIA Il Bistro Bruut (Meestraat 9) è stato completamente ristrutturato, la sua sala da pranzo ora mescola lampade di stile industriale con tavoli di legno riciclato. Il ristorante franco-belga Assiette Blanche (Philipstockstraat 23-25, assietteblanche.be) è frequentato da una clientela locale molto chic.
SHOPPING La cioccolateria della famiglia Dumon (Eiermarkt 6), situata vicino alla piazza del mercato, sembra una casa delle bambole, mentre il nuovo negozio BbyB (Sint Amandstraat 39) vende le creazioni di cioccolato dello chef Bart Desmidt racchiuse in confezioni minimaliste di colore Pantone.
DIVERTIMENTO Nel famoso 't Brugs Beertje (Kemelstraat 5) si possono provare più di 300 tipi di birre differenti, tra cui la birra ufficiale di Bruges, la Brugse Zot. Un ex dipendente del locale ha aperto il Comptoir des Arts (Vlamingstraat 53), un wine bar in cui si suona musica jazz in una cornice ricca di atmosfera.


Gent

Capolavoro del recupero architettonico nelle Fiandre, Gent racconta secoli fastosi e fiere tradizioni corporative nelle sue facciate di mattoni patinati, nel mercato coperto dei panni di lana, nella variopinta e variegata vita notturna dei bruine cafè e dei kroegen. Nel centro storico si concentrano i principali edifici storici e i monumenti, oltre alle aree in cui respirare la vera atmosfera che Gent riesce ad offrire ai suoi visitatori: dal Graslei, in cui 2 meravigliose file di case storiche si riflettono nell'acqua del Leie, alle antiche piazze dei mercati, vero cuore di ogni città fiamminga. Si entra a piè pari in epoca medievale, invece, lungo il Limburg e nel Patershol: il primo segna il passaggio tra i luoghi simbolo di Gent, mentre il secondo è un'oasi autentica fatta di stradine e mattoni. Basta poi una sosta alla stazione di Sint-Pieters per noleggiare una bici e pedalare verso la pace degli acquitrini e dei sentieri del sottobosco, a zonzo tra i villaggi lungo il Leie, tutti assolutamente ammirevoli. I colori dei giardini delle eleganti ville della zona riappaiono la domenica mattina in città, al mercato dei fiori nella piazza del Kouter. E se pensate che Gent sia solo storia e pietre, vi sbagliate: basta fare un giro in questi stessi luoghi dopo il tramonto per scoprire che la città si trasforma, si illumina e si riempie di artisti e di eventi che la rendono unica!

I nostri suggerimenti:

EVENTI Festival di fotografia di Gent (12.06.2015 - 30.08.2015): nei monumenti più belli della città di Gent, una Mostra di fotografi nazionali e internationali. - Lili Dujouri (06.06.2015 - 04.10.2015): sculture che vanno alla ricerca del rapporto tra natura e cultura e tra figurativo e astratto. - Festa del quartiere Patershol (14.08.2015 - 16.08.2015): un'atmosfera raccolta per l'annuale festa del quartiere più antico della città. - Festival del Fim di Gent (13.10.2015 - 19.10.2015): proiezioni di film, mostre e concerti di grandi artisti sono gli ingredienti di questo festival internazionale che quest'anno si concentra sul cinema francese. - La Sei Giorni di Gand (17.11.2015 - 22.11.2015): competizione ciclistica che si svolge nel velodromo di 't Kuipke.
GASTRONOMIA Cena a base di tapas nel Pure Daphne (Gebroeders Vandeveldestraat 3), il miglior bar di crocchette del Belgio.
SHOPPING Il negozio di arredamento Comme un rêve (Brabantdam 56b) vende un mix di oggetti trovati nei mercatini delle pulci e decorazioni per la casa in stile country.
DIVERTIMENTO Assapora deliziosi cocktail in coppe e caraffe nel futuristico bar Limonada (Heilige-Geeststraat 7).


Mons

Capitale culturale della Wallonia dal 2002 e Capitale Europea della Cultura 2015, Mons è una città dinamica con un ricco patrimonio culturale. Situata vicino alla frontiera con la Francia, al centro della più vasta regione industriale e mineraria del Belgio, Mons è meta di pellegrinaggio fin dal VII secolo, quando una nobildonna franca, Santa Valdetrude, decise di installarsi in città e di consacrare la sua esistenza a Dio. La costruzione della Collegiata di Santa Valdetrude, il monumento principale della città, richiese circa 200 anni, tuttavia l’edificio rimase incompleto, come si vede dal torrione esteriore. L’interno fu invece completato nel XVII secolo. La chiesa della Collegiata è ad oggi uno dei migliori esempi di gotico brabantino. Altri monumenti importanti della città sono la Grande-Place, con lo splendido Palazzo comunale, e il Beffroi, un campanile che ospita un carillon con 47 campane, classificato patrimonio dell’Unesco. Gli amanti dell’arte moderna non devono invece perdersi la casa in cui visse Van Gogh intorno al 1880.

Brussels Airlines offre a tutti i visitatori di Mons 2015 Capitale Europea della Cultura uno sconto del 10% su tutti i voli verso Bruxelles. >>

Mons2015-destination

I nostri suggerimenti:

EVENTI Mons Capitale Europea della Cultura 2015: festival, mostre, spettacoli di teatro e di danza, musica, letteratura, moda, gastronomia e tanto altro ancora! Vedi qui il calendario completo degli eventi. - Clouds (21.05.2015 - 22.09.2015): lo sguardo di artisti moderni e contemporanei sul più umano dei corpi celesti, le nuvole.
GASTRONOMIA Lo chef Jean-Philippe Watteyne è molto famoso a Mons grazie alla sua partecipazione alla serie televisiva francese Top Chef. Il suo ristorante, iCook (Rue des Fripiers 2, restaurant-icook.be), è uno dei più conosciuti della città.
SHOPPING  Mons Où Venir (Rue des Clercs 13) vende souvenir di tutti i tipi, fra cui numerose riproduzioni del doudou, il celebre drago verde di Mons.
DIVERTIMENTO  Cuba'R (Rue de Nimy 57) porta a Mons la musica, i sapori e i sigari di Cuba.


Namur

Namur è la capitale della Wallonia, la regione meridionale del Belgio. Passeggia nel centro storico medievale oppure sali in cima alla Cittadella, una della più grandi fortezze europee. Se non hai voglia di camminare troppo a lungo, puoi salire su un battello e lasciarti trascinare lungo la Mosa o la Sambre, i due fiumi che attraversano Namur. Se invece ami l’avventura, dirigiti verso le Ardenne, una vasta regione verdeggiante ricoperta di foreste, praterie e fiumi, ideale per le passeggiate e gli sport all’aria aperta.

I nostri suggerimenti:

EVENTI Scopri i capolavori di Félicien Rops, pittore del XIX secolo originario di Namur, nel Facing Time Rops/Fabre (14.03.2015 - 30.08.2015): invitazione postuma di Félicien Rops a Jan Fabre. Mostra sull'energia della vita e sul fascino della morte. - Feste della Vallonia (18.09.2015 - 21.09.2015): 4 giorni di festa e oltre 150 concerti per le vie di Namur. - Festival internazionale del Film francofono (02.10.2015 - 09.10.2015): la 30a edizione celebra i 150 anni del film e documentario francese.
GASTRONOMIA  Le Métropole Brasserie (Rue Emile Cuvelier 1) è famoso per le birre e le porzioni abbondanti. Se splende il sole, accomodatevi sulla terrazza e godetevi una vista speciale sul Teatro reale.
SHOPPING La b.d.Librairie (Rue Saint-Jean 8) vende i celebri fumetti belgi da più di 18 anni.
DIVERTIMENTO Aperto fino alle 23, Exterieur Nuit (Place du Chanoine Descamps 6) offre un’ottima selezione di birre belghe e vini francesi.

2014_Liege

Liegi

A solo un’ora di treno da Bruxelles si trova Liegi, la terza città più popolosa del Belgio, meta ideale per una gita nel fine settimana. Chi arriva in treno non potrà non notare la modernissima stazione, progettata dal famoso architetto spagnolo Calatrava. La moderna architettura della stazione crea un affascinante contrasto con il resto della città, il cui mix di stili architettonici riflette la storia della città. Sede di un importante principato-vescovado nel Medio Evo, Liegi fu all’inizio del XX secolo un importante centro siderurgico europeo. Echi della gloriosa storia di Liegi sono visibili nella Cittadella e nell’Archeoforum, un museo archeologico situato sotto la centrale Place Saint-Lambert. Una delle principali attrazioni turistiche di Liegi è la scalinata che conduce alla Montagne de Beuren. Salire gli oltre 400 gradini può risultare faticoso, ma ne vale davvero al pena perché la vista dalla cima è meravigliosa.

Liegi è situata sulle rive del fiume Mosa, che divide la città in due parti. L’Outremeuse, letteralmente "la parte al di là della Mosa", è famosa per la sua atmosfera creativa e ricca di folklore. Personaggio principale del folklore di Liegi è senza dubbio Tchantchès, una marionetta che incarna il carattere testardo e ribelle, però anche generoso e buontempone, degli abitanti di Liegi. Assisti a uno spettacolo di marionette nel Museo di Tchantchès e scopri di più sulla storia di Outremeuse attraverso le vicende di Tchantchès e di sua moglie Nanesse.

I nostri suggerimenti:

EVENTI  Notturno alla cittadella di Liegi (03.10.2015): numerose candele illuminano la cittadella e permettono di fare meravigliosi passeggiate notturne. Spettacoli musicali e teatrali animano l'atmosfera.
GASTRONOMIA Ogni boccone è un’avventura al ristorante Mandibule en Roue Libre (rue Souverain-Pont 38). Qui il proprietario e chef Fabien Henrard invita i clienti ad andare a prendere i propri ordini in cucina e a mettere i propri dischi preferiti da ascoltare durante il pasto.
SHOPPING Per sentirsi un vero abitante di Liegi bisogna evitare i negozi di marca e recarsi in uno dei numerosi mercati cittadini. Ogni domenica mattina si tiene sulla banchina sinistra della Mosa il mercato di La Batte, il mercato più antico del Belgio. Il venerdì mattina si svolge invece il mercato di Saint-Pholien sul Boulevard de la Constitution.
DIVERTIMENTO  Fai festa tutta la notte nei numerosi pub e locali nel quartiere Le Carré.


Lovanio

Lovanio, storica cittadina universitaria delle Fiandre, regala l'atmosfera spensierata dei college, delle biciclette e ovviamente, dei bar dove si festeggiano gli esami, ci si consola dei brutti voti e si fraternizza con i compagni di corso di tutto il mondo. A solo mezz'ora di treno da Bruxelles, il Grote Markt, la piazza principale della città, con lo splendido Municipio e l'orto botanico (visitabile tutti i giorni) è lo scenario perfetto per un brindisi a base di Stella Artois, la birra locale divenuta un brand internazionale.

I nostri suggerimenti:

EVENTI Marktrock (14.08.2015 - 15.08.2015): festival di musica del centro storico di Lovanio, la vecchia piazza del mercato è circondata da bar. - Mostra di Michael Van den Abeele (25.06.2015 - 04.10.2015): l'artista crea delle composizioni al computer che poi trasferisce su tele e proiezioni. Il tema di questa mostra sono i dinosauri e i corpi celesti. - InBev: la fabbrica di birra piú grande del Belgio, situata nel centro di Lovanio.
GASTRONOMIA Al centro della scena culinaria di Leuven si trova il ristorante Trente (Muntstraat 36), gestito da un famoso giovane chef fiammingo. Tra le specialità l’orata, il finocchio e le cozze.
SHOPPING Lungo le due strade parallele Dietsestraat and Bondgenotenlaan si trovano i negozi più chic della città tra cui Delvaux (Bondgenotenlaan 15). Se sei alla ricerca di un altro tipo di articoli, dirigiti verso la Mechelsestraat e il Vismarkt: da Sumo (Mechelsestraat 7) troverai le scarpe di Chi Mihara e Dries Van Noten.
DIVERTIMENTO Gusta una celebre birra “Con Domus” o “Nostra Domus” nella birreria Domus (Tiensestraat 8).


Mechelen

Tutto a Mechelen ruota intorno alla torre della cattedrale, orgoglio cittadino sin dai tempi della sua costruzione. Ma vere chicche sono anche la Manifattura Reale De Wit, così come il Palazzo di Margherita d'Austria, il trittico di Rubens nella chiesa di San Giovanni e il Museo del Giocattolo. Anche i buongustai non rimarranno delusi: non ripartire senza aver assaggiato gli asparagi locali e una buona birra.

I nostri suggerimenti:

EVENTI Rik Wouters & Co (fino al 31.11.2017): in mostra la più grande collezione dell’artista. - Mechelen Street Art Project: un progetto dell’artista Gijs Vanhee. - Al Museo del Giocattolo si svolgono attività per grandi e bambini tutto l’anno. – Ragazzo scendi le scale: un’opera dell’artista Sarah Vanagt esposta nel parcheggio sotterraneo del cimitero della cattedrale di San Rumbold. - Maanrock (28.08.2015 - 30.08.2015): concerti gratuiti di musica rock e pop nel centro della città. La domenica sono previste numerose attività per bambini. - Contour 7 : Biennale dell'Immagine in Movimento (29.08.2015 - 08.11.2015): film, video, installazioni e performance in luoghi inediti della città.
GASTRONOMIA Il Grand Café Lamot (Van Beethovenstraat 8/10) è una moderna brasserie situata sul canale con un’eccellente vista sulla cattedrale. Per un’esperienza culinaria completamente diversa prova Het Nieuwwerk (Nieuwwerk 11) ), gusterai piatti della tradizione belga in una pittoresca cornice alle spalle della cattedrale.
SHOPPING Nel negozio Kaashandel Schockaert (IJzerenleen 28) troverai quasi 300 tipi di formaggi diversi, tra cui il Gouden Carolus Brouwerskaas, fabbricato con birra locale.
DIVERTIMENTO  Unwined (Begijnenstraat 23) è un semplice locale che offre un’ampia scelta di ottimi vini da tutto il mondo.


Ostenda

Fin dal 1850 Ostenda rappresentava la località balneare per eccellenza dell'aristocrazia belga. Oggi la città, con le sue ampie spiagge, porti per yacht, club e casinò, viene considerata la "regina delle località balneari del Belgio" da tutti coloro che amano l'atmosfera mondana e la vivacità della costa. Ma Ostenda è anche una vera città, con meravigliosi giardini, la Torre Europa alta 100 metri, vie commerciali frequentatissime, mercati e numerose discoteche.

I nostri suggerimenti:

EVENTI Paulusfeesten (10.08.2015 - 16.08.2015): festival con più di 120 spettacoli, teatro di strada e animazioni. - Festival delle sculture di sabbia 2015 - Frozen Summer Fun (13.06.2015 - 06.09.2015): in collaborazione con Disneyland Paris, le sculture di sabbia immortaleranno i personaggi di uno dei film di animazione più famosi degli ultimi tempi. - L'esercito di terracotta e il primo imperatore cinese (24.06.2015 - 06.09.2015): un incredibile viaggio della Cina antica di 2200 anni fa.
GASTRONOMIA I più tradizionalisti mangiano le cozze solo da settembre ad aprile. Se sei alla ricerca di cozze, De Mosselbeurs (Dwarstraat 10) è il posto giusto, in cui le potrai gustare in più di 12 modi differenti. Se invece vuoi mangiare i frutti di mare e sentirti come in crociera, prova l’Ostend Queen (Westhelling 12).
SHOPPING Al mercato di Wapenplein, che si svolge ogni lunedi, giovedi e sabato, troverai tutte le specialità locali.
DIVERTIMENTO Scegli fra più di 500 tipi di birre e 50 tipi di ginepro al pub in stile inglese Café Bottelje (Louisastraat 19) o balla tutta la notte al Tao Bar (Langestraat 24-26).

Close