Condizioni Generali di Trasporto

In caso di conflitto tra le diverse versioni delle nostre condizioni generali di trasporto, le versioni in inglese, olandese e francese delle condizioni generali di trasporto, prevalgono sulle altre versioni.

Avviso importante: per informazioni pratiche importanti che fanno parte delle Condizioni generali di trasporto applicabili di Brussels Airlines fare clic qui 

1. Definizioni

Durante la lettura delle presenti Condizioni, si noti che: 
"NOI", "NOSTRO", "NOI STESSI" e"CI" indicano Brussels Airlines NV, con sede legale in 100-102, Avenue des Saisons, Postbox 30, 1050 Bruxelles, Belgio. 
"PASSEGGERO", "SUO" e"SE STESSO" indicano qualsiasi persona, ad eccezione dei membri dell'equipaggio, trasportata o che sarà trasportata in un aeromobile in virtù del biglietto (vedasi anche la definizione di “Passeggero”). 
"SCALI CONCORDATI" indica i luoghi, ad eccezione del luogo di partenza e di arrivo, specificati nel biglietto o riportati negli orari come scalo programmato durante la rotta. 
"VETTORE AEREO CONTRATTUALE" indica il vettore che stipula un contratto di trasporto con un passeggero o, nel caso in cui il contratto comprenda un pacchetto, il tour operator. Anche i venditori di biglietti verranno ritenuti vettori aerei contrattuali. 
"CODICE DI DESIGNAZIONE DELLA COMPAGNIA AEREA" indica il codice di due caratteri o tre lettere che identifica vettori aerei specifici. 
"AGENTE AUTORIZZATO" indica un agente di vendita da noi nominato e che ci rappresenta nella vendita dei servizi di trasporto aereo ai passeggeri. 
"BAGAGLIO" indica gli effetti personali che accompagnano il passeggero durante il viaggio.  Salvo ove diversamente specificato, consiste nel bagaglio registrato e non registrato. 
"RICEVUTA BAGAGLIO" indica la parte del biglietto relativa al trasporto bagaglio registrato. 
"ETICHETTA IDENTIFICATIVA DEL BAGAGLIO"  indica il documento emesso unicamente a scopo di identificazione del bagaglio registrato. 
"VETTORE" indica un vettore aereo (diverso da noi), il cui codice di designazione della compagnia aerea è riportato sul biglietto o su un biglietto di congiunzione. 
"BAGAGLIO REGISTRATO" indica il bagaglio preso in custodia dal vettore e per il quale viene emessa la ricevuta bagaglio. 
"TEMPO LIMITE PER IL CHECK-IN" indica il limite di tempo specificato dalla compagnia aerea entro il quale occorre completare le formalità del check-in e ritirare la carta d’imbarco. 
"CONDIZIONI CONTRATTUALI" indica le dichiarazioni contenute o consegnate con il biglietto o ricevuta di itinerario, identificate in quanto tali e che comprendono a titolo di riferimento le presenti Condizioni Generali di Trasporto e gli avvisi. 
"BIGLIETTO DI CONGIUNZIONE" indica un biglietto emesso in correlazione con un altro biglietto, che costituiscono complessivamente un unico contratto di trasporto. 
"CONVENZIONE" indica uno qualsiasi dei seguenti strumenti applicabili:  
la Convenzione per l’unificazione di alcune norme relative al trasporto internazionale per via aerea, sottoscritta a Varsavia il 12 ottobre 1929 (in seguito, la Convenzione di Varsavia);  
la Convezione di Varsavia, nella versione de L'Aia del 28 settembre 1955;  
la Convezione di Varsavia, nella versione del Protocollo aggiuntivo N. 1 di Montreal (1975);  
la Convezione di Varsavia, nella versione del Protocollo aggiuntivo N. 2 di Montreal (1975);  
la Convezione di Varsavia, nella versione del Protocollo aggiuntivo N. 4 di Montreal (1975);  
la Convenzione aggiuntiva di Guadalajara (1961) (Guadalajara);  
la Convezione di Montreal (1999);  
Il Regolamento (CE) n. 889/2002 del Parlamento Europeo e del Consiglio Europeo del 13 maggio 2002 recante modifica del Regolamento (CE) n. 2027/97 del Consiglio in materia di responsabilità in caso di incidenti.  
Regolamento (CE) n. 261/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell'11 febbraio 2004 che istituisce regole comuni in materia di compensazione e assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, cancellazione del volo o ritardo prolungato. 
"COUPON" indica sia il coupon di volo che il coupon elettronico, ciascuno dei quali dà diritto al passeggero ivi indicato a viaggiare sul volo in esso indicato. 
"DANNO" include il decesso, il ferimento o la lesione fisica di un passeggero, la perdita totale o parziale, il furto o altri danni derivanti da o in relazione al trasporto o ad altri servizi accessori erogati dalla Società. 
"GIORNI" indica i giorni di calendario, comprendenti i sette giorni della settimana, a condizione che, ai fini della notifica, non venga calcolato il giorno di invio della stessa, e a condizione che per determinare la durata di validità di un biglietto, non venga calcolato il giorno di emissione del biglietto o di inizio del volo. 
"COUPON ELETTRONICO" indica un coupon di volo elettronico o un altro documento valido memorizzato nel nostro database. 
"BIGLIETTO ELETTRONICO" indica la ricevuta di itinerario emessa da noi o a nostro nome, i coupon elettronici e, se pertinente, una carta d’imbarco. 
"COUPON DI VOLO" indica la parte del biglietto arrecante l'annotazione “valido per passaggio” o in caso di biglietto elettronico, il coupon elettronico, e indica le destinazioni intermedie particolari cui il passeggero ha diritto. 
"CAUSA DI FORZA MAGGIORE" indica circostanze insolite e imprevedibili che sfuggono al proprio controllo, le cui conseguenze non avrebbero potuto essere evitate nonostante la massima attenzione. 
"RICEVUTA DI ITINERARIO" indica un documento o i documenti da noi emessi ai passeggeri che viaggiano con biglietti elettronici che contengono il nome del passeggero, le informazioni relative al volo e gli avvisi. 
"PASSEGGERO" indica le persone, ad eccezione dei membri dell'equipaggio, trasportate o che saranno trasportate in un aeromobile a seguito dell'acquisto di un Biglietto.  (Vedasi anche le definizioni per "passeggero", "suo" e "se stesso"). 
"COUPON PASSEGGERO"  o "RICEVUTA PASSEGGERO" indica la parte del Biglietto, emessa da noi o a nostro nome, così contrassegnata e che rimane in possesso del passeggero. 
"NORMATIVE" indica le norme, ad esclusione delle presenti Condizioni pubblicate da noi e in vigore dalla data di inizio del trasporto, che disciplinano il trasporto dei passeggeri e/o il loro bagaglio. 
"DSP"indica un diritto speciale di prelievo come definito dal Fondo Monetario Internazionale ( http://www.imf.org/external/np/fin/rates/rms_five.cfm  ). 
"SCALO" indica una sosta durante un viaggio di almeno 24 ore in un luogo previsto tra l'aeroporto di partenza e quello di arrivo. 
"TARIFFA" indica le tariffe aeree, tasse e supplementi dovuti, depositati, ove necessario, presso le autorità competenti. 
"BIGLIETTO" indica il documento “Biglietto del passeggero e ricevuta Bagaglio” o il biglietto elettronico, in ogni caso emessi da noi o a nostro nome e comprendenti le condizioni contrattuali, gli avvisi e i coupon. 
"BAGAGLIO NON REGISTRATO" indica qualsiasi bagaglio diverso da quello registrato. 

2. Applicabilità    

 

2.1. GENERALE  

Le presenti Condizioni Generali di Trasporto si applicano solo a quei voli, o segmenti di volo, per i quali è indicato il nostro nome o il codice di designazione della compagnia aerea indicato nell'apposito riquadro destinato al vettore, relativo a quel volo o a quella tratta. 


2.2. VOLI CHARTER  

Se il trasporto viene effettuato in conformità con un contratto charter, le presenti Condizioni di Trasporto si applicano solo nella misura in cui esse siano incluse a titolo di riferimento o in altro modo nel contratto charter o nel biglietto.

2.3. VOLI IN CODE SHARE 

Per alcuni servizi abbiamo preso accordi con altri vettori noti come “Code Share”.  Ciò significa che pur avendo una prenotazione con noi e un biglietto arrecante il nostro nome e il codice di designazione della compagnia aerea, il volo potrebbe essere operato da un altro vettore.  In caso di applicabilità di detti accordi, comunicheremo al passeggero il vettore che effettuerà il volo, in conformità con l'articolo 18. Per i voli da/per gli Stati Uniti viene applicato il "Tarmac Contingency plan" del vettore che opera il volo.

2.4. LEGGE PREVALENTE 

Le presenti Condizioni di Trasporto sono applicabili a condizione che siano coerenti con le nostre regole tariffarie o la legge applicabile. In tal caso prevarranno dette regole tariffarie o la legge applicabile.  
Qualora una disposizione delle presenti Condizioni di Trasporto non sia valida ai fini della legge applicabile, le restanti disposizioni rimarranno valide. 

2.5. CONDIZIONI PREVALENTI SULLE NORMATIVE 

Ad eccezione di quanto stabilito nelle presenti Condizioni di Trasporto, in caso di incoerenza fra le presenti Condizioni di Trasporto e qualsiasi altra normativa, prevarranno le presenti Condizioni di Trasporto. 

 

3. Biglietti   

 

3.1. DISPOSIZIONI GENERALI 


3.1.1. Garantiremo il trasporto solo al passeggero il cui nome sia riportato sul biglietto. È possibile che venga richiesto un documento d’identità.   

3.1.2. Il biglietto che fornisce un viaggio aereo per i nostri servizi costituisce una prova sufficiente del contratto di trasporto tra il vettore e il passeggero, in base al nome riportato sul biglietto e comprende per riferimento la totalità delle presenti Condizioni come materia contrattuale. 
3.1.3. Il biglietto non è cedibile.  Il suo utilizzo è consentito solo ai fini del volo. 
3.1.4. Alcuni biglietti venduti a tariffe scontate possono essere parzialmente o completamente non rimborsabili.  Il passeggero è tenuto a scegliere la tariffa più adatta alle proprie esigenze.  Inoltre, è possibile avere un'assicurazione adeguata a copertura dell'eventuale cancellazione del biglietto. 
3.1.5. Se si è in possesso di un biglietto, di cui all'articolo 3.1.4, completamente inutilizzato, e se l'impossibilità di effettuare il viaggio è dovuta a una causa di forza maggiore, a condizione che se ne dia tempestiva comunicazione e si fornisca una prova di tale causa di forza maggiore, forniremo al passeggero un credito per l'importo non rimborsabile della tariffa, per futuri viaggi con noi, soggetto alla deduzione di ragionevoli spese amministrative (ulteriori informazioni).   

3.1.6. Il biglietto è e rimane in ogni caso proprietà del vettore emittente e può essere soggetto a sequestro a discrezione del vettore (vedasi articoli 10.5.3. e 13.2.).  

3.1.7. Fatta eccezione per un biglietto elettronico, il passeggero non avrà diritto a viaggiare su un volo senza aver presentato un biglietto valido contenente il coupon di volo per quel volo e tutti gli altri coupon di volo e il coupon passeggero inutilizzati.  Inoltre, non avrà diritto al trasporto se il biglietto presentato è danneggiato o se è stato altrimenti alterato da persona diversa dall'agente autorizzato o da noi.  Nel caso di un biglietto elettronico, il passeggero non avrà diritto a viaggiare sul volo senza aver fornito un documento identificativo e un biglietto elettronico valido emesso a nome del passeggero.  

3.1.8. (a) In caso di smarrimento o danneggiamento di un biglietto (o di parte dello stesso) da parte del passeggero o in caso di mancata presentazione di un biglietto contenente il coupon passeggero e tutti i coupon di volo inutilizzati, su richiesta del passeggero ed esclusivamente a condizione che il biglietto sia stato originariamente emesso da noi, sostituiremo detto biglietto o parte dello stesso emettendo un nuovo biglietto, a condizione che vi siano prove, immediatamente accertabili, dell'emissione di un biglietto valido per il/i volo/i in questione e della sottoscrizione di un contratto per il rimborso di eventuali costi e perdite, per il valore del biglietto originale, necessariamente e ragionevolmente sostenuti da noi o da un altro vettore per uso errato del biglietto.  Non richiederemo alcun rimborso al passeggero per nessuna delle suddette perdite imputabili a negligenza da parte nostra.  Il vettore emittente potrà addebitare un onere amministrativo ragionevole per questo servizio, salvo il caso in cui lo smarrimento o il danneggiamento del biglietto sia imputabile a negligenza del vettore emittente o di uno dei suoi agenti.  
(b) Nel caso in cui dette prove non siano disponibili o nel caso in cui il passeggero non sottoscriva detto contratto, il vettore emittente il nuovo biglietto potrà richiedere il pagamento per intero del nuovo biglietto emesso. Il biglietto perso o rubato sarà soggetto a rimborso, al netto delle spese amministrative applicabili, se e quando sia fornita prova al vettore emittente originale del fatto che il biglietto perduto o danneggiato non sia stato utilizzato prima della scadenza della sua validità.  Se in caso di rinvenimento del biglietto originale prima della scadenza della validità, il passeggero consegna il biglietto al vettore emittente il nuovo biglietto, il suddetto rimborso verrà effettuato immediatamente.   

3.1.9. Un biglietto è un oggetto di valore ed è necessario adottare le misure necessarie per tutelarlo e assicurarsi che non venga perduto o rubato.  


3.2. PERIODO DI VALIDITÀ  

3.2.1. Salvo ove diversamente specificato nel biglietto, nelle presenti condizioni o nelle regole tariffarie applicabili (che possono limitare la validità di un biglietto, nel qual caso la limitazione verrà indicata sullo stesso), un biglietto è valido (a) per un anno dalla data di emissione o (b) subordinatamente all'effettuazione della prima tratta entro un anno dalla data di emissione, un anno dalla data della prima tratta indicata sul biglietto, quale tra i due periodi sia il più lungo.   

3.2.2. In caso di impossibilità ad effettuare il viaggio entro il periodo di validità del biglietto perché al momento in cui sono state richieste le prenotazioni non ci è stato possibile confermare una prenotazione, la validità di detto biglietto sarà estesa oppure il passeggero avrà diritto ad un rimborso in conformità con l’Articolo 10.   

3.2.3. Qualora, dopo aver iniziato il viaggio, il passeggero sia impossibilitato a proseguire il viaggio entro il periodo di validità del biglietto per motivi di salute, potremo estendere il periodo di validità del biglietto fino alla data in cui il passeggero sarà in grado di effettuare il viaggio o fino al nostro primo volo dopo detta data, dal punto in cui il viaggio viene ripreso, in base alla disponibilità del posto nella classe di servizio abbinata alla tariffa pagata.  La malattia dovrà essere comprovata da un opportuno certificato medico.  Quando i coupon di volo del biglietto rimanenti, o nel caso di biglietto elettronico, il coupon elettronico, prevedano uno o più scali, la validità di detto biglietto potrà essere estesa per un periodo non superiore ai tre mesi dalla data riportata sul certificato.  In queste circostanze, estenderemo in modo analogo il periodo di validità dei biglietti dei familiari prossimi che accompagnano il passeggero.   

3.2.4. In caso di decesso di un passeggero durante il viaggio o in caso di decesso di un familiare prossimo di un passeggero che ha iniziato il viaggio, il biglietto verrà rimborsato previa presentazione di un certificato di morte valido. In quest'ultimo caso e su richiesta del passeggero, possiamo accettare l'estensione della validità del biglietto per una data diversa, soggetta a disponibilità.


3.3. SEQUENZA E USO DEL COUPON 

3.3.1. Il biglietto acquistato è valido solo per il trasporto così come riportato sul biglietto, dal luogo di partenza con gli scali concordati fino alla destinazione finale.  La tariffa pagata è basata sulle nostre regole tariffarie e riguarda il trasporto come riportato sul biglietto.  Il coupon rappresenta una parte essenziale del contratto con il passeggero.  In caso di mancato utilizzo di tutti i coupon nella sequenza specificata nel biglietto, quest'ultimo non verrà accettato e perderà di validità. 
3.3.2. In caso di modifica di un qualsiasi aspetto del trasporto, il passeggero dovrà contattarci in anticipo.  La tariffa per il nuovo trasporto sarà ricalcolata e verrà data la possibilità di accettare il nuovo prezzo o di mantenere il trasporto originale come da biglietto.  In caso di modifica di un qualsiasi aspetto del trasporto imputabile a causa di forza maggiore, il passeggero dovrà contattarci non appena possibile e noi faremo ogni sforzo ragionevole per il trasporto del passeggero al prossimo scalo o destinazione finale senza ricalcolare la tariffa. 
3.3.3. In caso di cambiamento del trasporto senza il nostro consenso, stabiliremo il prezzo corretto per il viaggio effettivo.  Il passeggero dovrà pagare la differenza fra il prezzo pagato e il prezzo totale applicabile per il trasporto corretto.  Se il nuovo prezzo è inferiore, provvederemo al rimborso della differenza, in caso contrario i coupon inutilizzati non avranno alcun valore. 
3.3.4. Sottolineiamo che alcuni tipi di cambiamenti non implicano un cambiamento della tariffa; altri, come la modifica del luogo di partenza (ad esempio se il passeggero non vola per il primo segmento) o nel caso di cambiamento della direzione del viaggio, il prezzo potrà essere aumentato.  Molte tariffe sono valide solo per alcune date e per i voli riportati sul biglietto e non potranno essere modificate se non dietro pagamento di una supplemento.  

3.3.5. Ogni coupon di volo contenuto nel biglietto sarà accettato per il trasporto nella classe di servizio alla data e per il volo prenotato. Se un biglietto viene originariamente emesso senza specificare una prenotazione, sarà possibile riservare un posto in un secondo momento, in base alle nostre regole tariffarie e alla disponibilità della posto sul volo richiesto. 
3.3.6. Sottolineiamo che nel caso in cui il passeggero non si presenti per il volo senza preavviso, potremo annullare il ritorno o le prenotazioni di andata.  Tuttavia, se informati in anticipo, non annulleremo le prenotazioni per i voli successivi. Tuttavia, un nuovo biglietto deve essere emesso con l’aggiornamento della tariffa sulla base della nuova tratta. 

3.4. INTERRUZIONE DEL VIAGGIO  


È possibile interrompere il viaggio in uno scalo previsto, previo accordo con noi, prima dell'inizio del viaggio aereo e se così espressamente indicato nel biglietto.  
Se si è in possesso di un biglietto a tariffa normale, è possibile prendere accordi sull'interruzione del viaggio durante il periodo di validità del biglietto in uno scalo previsto, a condizione che ciò sia consentito dalle normative locali e dal nostro orario.  
Se si viaggia con biglietti a tariffa speciale, possono venire applicate delle restrizioni che limitano o precludono la possibilità di scalo.  


3.5. NOME E INDIRIZZO DEL VETTORE 

Il nostro nome può essere abbreviato con il codice di designazione della compagnia aerea, o in altro modo, sul biglietto.  Il nostro indirizzo sarà ritenuto l'aeroporto di partenza riportato vicino alla prima abbreviazione del nostro nome nel riquadro “Vettore” nel Biglietto oppure, in caso di biglietto elettronico, come indicato nel nostro primo segmento di volo nella ricevuta itinerario. 


4. Tariffe e spese 

4.1. TARIFFE 


Le tariffe si riferiscono esclusivamente al servizio di trasporto dall’aeroporto di partenza a quello di arrivo, salvo ove diversamente specificato.  Le tariffe non comprendono i servizi di trasporto via terra tra aeroporti e tra gli aeroporti e i terminal urbani.  La tariffa sarà calcolata in conformità con le nostre regole tariffarie in vigore alla data di pagamento del biglietto per il viaggio nelle date specificate e l’itinerario riportato.  Qualora il passeggero cambi l'itinerario o le date del viaggio, potrà essere ad esso richiesto un supplemento tariffario.  


4.2. TASSE, ONERI E SUPPLEMENTI 


Le tasse, gli oneri ed I supplementi applicabili imposte dal governo o altra autorità o dall'operatore di un aeroporto o dal vettore saranno a carico del passeggero.  Al momento dell'acquisto del biglietto, saranno comunicate le tasse, gli oneri ed I supplementi. Le tasse, gli oneri ed I supplementi imposte sul viaggio aereo sono soggetti a costante modifica e possono essere imposte dopo la data di emissione del biglietto.  In caso di aumento di una tassa, onere o supplemento riportati sul biglietto, il passeggero sarà tenuto al pagamento degli stessi.  Lo stesso dicasi per una nuova tassa, onere o supplemento imposti dopo l'emissione del biglietto.  Analogamente, nel caso in cui le tasse, gli oneri o I supplementi al momento dell'emissione del biglietto siano abolite o ridotte e non siano quindi più applicabili o siano applicabili per un importo inferiore, il passeggero avrà diritto al rimborso se le autorità o gli enti destinatari delle tasse, degli oneri o dei supplementi ci rimborseranno, o nel caso in cui le stesse siano imposte dal vettore, nella misura in cui il rimborso sia autorizzato dale regola tariffarie applicabili (clicca qui per le informazioni pratiche concernenti I rimborsi).  


4.3. VALUTA 


Le tariffe, le tasse, gli oneri ed I supplementi potranno essere pagate nella valuta del paese di emissione del biglietto, salvo il caso in cui venga indicata un'altra valuta da noi o dal nostro agente autorizzato prima o al momento del pagamento (ad esempio, a causa della non convertibilità della valuta locale).  Potremo a nostra discrezione accettare il pagamento in un'altra valuta. 

5. Prenotazioni 

5.1.REQUISITI DI PRENOTAZIONE 


5.1.1. Noi o il nostro agente autorizzato registreremo la/le prenotazione/i.  Su richiesta forniremo la conferma scritta della/e prenotazione/i. 
5.1.2. Alcune tariffe hanno delle condizioni che limitano o escludono il diritto alla modifica o alla cancellazione delle prenotazioni.  


5.2. LIMITI DI TEMPO PER L'ACQUISTO DEL BIGLIETTO  


In caso di mancato pagamento del biglietto nei limiti di tempo specificati, come comunicato da noi o dal nostro agente autorizzato, potremo annullare la prenotazione. 


5.3. DATI PERSONALI 

Il passeggero riconosce che i dati personali ci sono stati comunicati per i seguenti scopi: effettuare una prenotazione, acquistare un biglietto, ottenere servizi supplementari, sviluppare e fornire servizi, agevolare le formalità di immigrazione e di ingresso, garantire la sicurezza e il buono stato di salute, per l'adempimento di scopi legali e amministrativi e mettere a disposizione detti dati alle autorità governative competenti.  Per questi scopi, il passeggero ci autorizza a conservare e usare detti dati e a trasmetterli ai nostri funzionari, agenti autorizzati, agenzie governative, altri vettori o fornitori dei servizi summenzionati. Il passeggero, inoltre, ci solleva da qualsiasi responsabilità in materia di trasmissione di dette informazioni a tali entità per i suddetti scopi.  


5.4. POSTI  

Faremo del nostro meglio per soddisfare le richieste di posto, ad eccezione dei voli europei per i quali non vengono assegnati posti per la classe B Light ed Economy per i voli con destinazione Mosca, Tel Aviv e Helsinki; tuttavia, non possiamo garantire alcun posto in particolare.  Ci riserviamo il diritto di assegnare o riassegnare i posti in qualsiasi momento, anche dopo l’imbarco.  Ciò potrebbe rendersi necessario per ragioni operative, normative o di sicurezza. 


5.5. RICONFERMA DELLE PRENOTAZIONI 

5.5.1. Sia all'andata che al ritorno, le prenotazioni possono essere soggette alla richiesta di riconferma entro limiti di tempo specifici.  Informeremo il passeggero nei casi in cui richiediamo la riconferma, nonché la modalità e il momento in cui farlo.  Se il passeggero non riconferma il volo, nei casi in cui la riconferma sia obbligatoria, potremo cancellare le prenotazioni di andata o ritorno.  Tuttavia, se ci viene comunicato che il passeggero intende ancora viaggiare, se vi è ancora posto sul volo, faremo del nostro meglio per ripristinare la prenotazione e trasportare il passeggero a destinazione.  Nel caso in cui non vi sia posto sul volo, faremo ogni sforzo ragionevole per trasportare il passeggero alla destinazione finale o successiva. 
5.5.2. È necessario verificare i requisiti di riconferma di tutti i vettori che partecipano al viaggio.  Ove necessario, occorre dare conferma al vettore il cui codice è riportato sul biglietto per il volo in questione.  


5.6. CANCELLAZIONE DELLE PRENOTAZIONI DI ANDATA 


Sottolineiamo che nel caso in cui il passeggero non si presenti per il volo senza preavviso, potremo annullare il ritorno o le prenotazioni di andata.  Tuttavia, se informati in anticipo, non annulleremo le prenotazioni per i voli successivi.  

6. CHECK-IN E IMBARCO  

6.1. I tempi limite per il check-in sono diversi per ciascun aeroporto, pertanto si richiede ai passeggeri di informarsi e rispettare le i tempi limite per il check-in. Inoltre, possiamo indicare ai passeggeri un orario entro il quale occorre presentarsi al check-in.  
Il viaggio sarà più confortevole se i passeggeri rispetteranno i tempi limite per il check-in con largo anticipo.  Ci riserviamo il diritto di annullare le prenotazioni in caso di mancato rispetto dei tempi limite previsti per il check-in.  Noi o il nostro agente autorizzato comunicheremo i tempi limite per il check-in per la prima tratta che effettuerà con noi.  Per i voli successivi, il Passeggero dovrà informarsi sui tempi limite per il check-in.  I tempi limite per il check-in relativo ai nostri voli sono riportati sull'orario oppure possono essere ottenuti da noi o da un nostro agente autorizzato.   

6.2. Il passeggero dovrà presentarsi all'uscita per l'imbarco entro l'orario da noi specificato al momento del check-in.   

6.3. Se il passeggero non si presenta all'uscita per l'imbarco in orario, potremo annullare il posto prenotato.  

6.4. Non saremo responsabili di qualsiasi perdita o spesa derivanti dall'inosservanza dei tempi limite per il check-in o della presentazione in orario al check-in o all'uscita per l'imbarco.  

7.1. DIRITTO DI RIFIUTARE IL TRASPORTO  

A nostra ragionevole discrezione, potremo rifiutare di trasportare il passeggero o il suo bagaglio, previa nostra comunicazione scritta in merito in cui si affermi la nostra intenzione di non trasportare il passeggero sui nostri voli a partire dalla data dell'avviso. Potremo inoltre rifiutarci di trasportare il passeggero o il suo bagaglio nel caso in cui si sia verificata o riteniamo ragionevole che possa verificarsi almeno una delle seguenti circostanze:   
7.1.1. detta azione è necessaria ai fini della conformità con leggi, normative o decreti governativi applicabili;   
7.1.2. il trasporto del passeggero o del bagaglio potrebbe danneggiare o influenzare la sicurezza, la salute o, in modo sostanziale, il benessere degli altri passeggeri o dell'equipaggio;   
7.1.3. lo stato mentale o fisico del passeggero, compreso il fatto che sia sotto l'effetto di alcol o droghe, rappresenta un pericolo o un rischio per la sua persona, i passeggeri, l'equipaggio o la proprietà;   
7.1.4. il passeggero ha tenuto un comportamento scorretto su un volo precedente e abbiamo ragione di ritenere che tale condotta possa ripetersi;   
7.1.5. il passeggero si è rifiutato di sottoporsi o di sottoporre il proprio bagaglio a un controllo di sicurezza;  
7.1.6. il passeggero non ha pagato la tariffa, le tasse, gli oneri o le spese applicabili;  
7.1.7. il passeggero non ha obbedito alle istruzioni oppure si è comportato in modo riottoso, ingiurioso, violento e minaccioso verso un membro del personale di terra o un membro dell'equipaggio del velivolo;   
7.1.8. il passeggero ha volontariamente interferito con un membro del nostro personale di terra o un membro dell'equipaggio del velivolo nell'espletamento delle proprie mansioni;  
7.1.9. il passeggero ha commesso un'azione criminale durante il check-in o la procedura di imbarco o a bordo del velivolo;  
7.1.10. il passeggero non è riuscito a completare il check-in entro i limiti di tempo previsti oppure non si è presentato puntualmente all'uscita per l'imbarco;  
7.1.11. il passeggero si è rifiutato di o non si è sottoposto allo screening o alla visita medica richiesta da noi, da un Governo o da un'autorità di polizia;  
 7.1.12. il passeggero non è in possesso di documenti di viaggio validi, vuole entrare in un paese dal quale può solo transitare o per il quale non ha documenti di viaggio validi, distrugge i titoli di viaggio durante il volo o rifiuta di consegnare i titoli di viaggio all'equipaggio, dietro rilascio di ricevuta, se così richiesto;   
7.1.13. il passeggero esibisce un biglietto di cui si è appropriato indebitamente, acquistato da un'entità diversa dalla nostra o dal nostro agente autorizzato, di cui è stato denunciato lo smarrimento o il furto oppure non è in grado di dimostrare di essere la persona indicata nel biglietto;   
7.1.14. il passeggero non ha rispettato i requisiti di cui all'Articolo 3.3 in merito alla sequenza e all'uso dei coupon oppure il passeggero è in possesso di un biglietto non emesso da noi o dal nostro agente autorizzato oppure il biglietto è danneggiato;   
7.1.15 il passeggero non rispetta le istruzioni relative alla sicurezza; 

In tali casi, il passeggero sarà ritenuto responsabile di tutti i costi derivanti dal proprio comportamento fino al rifiuto del trasporto e il passeggero non avrà diritto al rimborso del biglietto inutilizzato. 

7.2. ASSISTENZA SPECIALE 

7.2.1. Ad eccezione dei voli da/per gli Stati Uniti, l’accettazione per il trasporto di bambini non accompagnati, disabili, donne in gravidanza, malati o altre persone necessitanti di assistenza speciale è soggetta ad un previo accordo con noi e dobbiamo essere informati sui bisogni speciali del passeggero al momento della prenotazione del volo. Nel caso in cui prima del check-in non siano stati presi accordi per il trasporto di passeggeri disabili, bambini non accompagnati, donne in gravidanza o malati, ci riserviamo il diritto di rifiutare tali passeggeri. Ai passeggeri che ci hanno comunicato gli eventuali requisiti speciali al momento della prenotazione e che hanno avuto la nostra accettazione sarà garantito il trasporto sulla base di tale disabilità o di tali requisiti speciali.   
7.2.2. Ad eccezione dei voli da/per gli Stati Uniti, ci riserviamo il diritto di chiedere ai passeggeri con disabilità di viaggiare con un assistente, nel caso in cui ciò sia necessario ai fini della sicurezza oppure il passeggero non sia in grado di provvedere alla propria evacuazione dal velivolo oppure non sia in grado di comprendere le istruzioni relative alla sicurezza.  
7.2.3. Ad eccezione dei voli da/per gli Stati Uniti, provvederemo al trasporto dei passeggeri con disabilità quando siano stati presi gli accordi necessari per provvedere ai bisogni e all'assistenza speciali. Se, al momento della prenotazione, il passeggero non ci informa in tal senso, faremo ogni sforzo ragionevole per provvedere ai bisogni e all'assistenza speciali.  
7.2.4. Ai passeggeri che richiedono un'assistenza speciale potremmo chiederemo di presentarsi con sufficiente anticipo al fine di consentirci di procedere tempestivamente con l'assistenza.  

7.3. BAMBINI 


a) I bambini di età inferiore a cinque anni possono viaggiare solo se accompagnati da un adulto, quale una persona di almeno di 18 anni oppure di almeno 16 anni se l'accompagnatore è il fratello o la sorella del bambino in questione.  I bambini di età inferiore a due anni possono viaggiare soltanto se ciascuno di essi è accompagnato da almeno un adulto.   
b) I bambini di età compresa tra cinque e dodici anni possono viaggiare senza l'accompagnamento di un adulto deve essere previamente concordato con noi.   
c) Tutti i bambini di età inferiore a dodici anni che viaggiano senza l'accompagnamento di un adulto devono essere registrati come "minori non accompagnati".  Il loro trasporto è soggetto alle nostre normative vigenti in materia, disponibili presso uno dei nostri uffici che effettuano servizio di biglietteria aerea.  Il trasporto dei minori non accompagnati è soggetto a un supplemento.  


8. Bagaglio  

8.1. FRANCHIGIA BAGAGLIO 


Il passeggero ha diritto al trasporto gratuito di una certa quantità di bagaglio. La franchigia bagaglio verrà indicata sul biglietto del passeggero, o in caso di biglietto elettronico, sulla ricevuta itinerario e dipenderà dalle normative applicabili al bagaglio al momento del volo. In caso di dubbi, è possibile contattare noi o i nostri Agenti autorizzati per i dettagli riguardanti la franchigia bagaglio e le normative vigenti in materia.  

8.2. ECCEDENZA BAGAGLIO 


Il trasporto del bagaglio eccedente la franchigia è soggetto all'applicazione di un supplemento.  Le relative tariffe sono disponibili presso di noi su richiesta.  Ad eccezione dei casi in cui siano stati pressi degli accordi sul trasporto con il vettore, quest'ultimo può trasportare il bagaglio eccedente la franchigia sui voli successivi.  
Se si desidera trasportare un'eccedenza bagaglio di peso superiore a 100 Kg e/o oggetti pesanti o ingombranti (ad es. biciclette), è necessario darcene comunicazione in anticipo al momento della prenotazione.  

8.3. DICHIARAZIONE DI MAGGIOR VALORE 


È possibile dichiarare un valore per il bagaglio registrato maggiore dei limiti di responsabilità applicabili. Le spese applicabili sono pari a 2 € ogni 100 € di valore dichiarato superiore al nostro limite massimo di responsabilità. Se il passeggero fa una tale dichiarazione, sarà tenuto al pagamento delle spese applicabili al check-in.  Il passeggero sarà tenuto al pagamento delle spese del valore in eccesso nel luogo di partenza per l'intero viaggio fino a destinazione, ad eccezione del caso in cui il volo non sia operato da noi, nel qual caso la dichiarazione di maggior valore deve essere effettuata e pagata al vettore effettivo. In caso di scalo, accetteremo una dichiarazione di maggior valore in soltanto nel luogo dello scalo. Qualora una parte del trasporto sia effettuata da un altro vettore, che non prevede tale possibilità, rifiuteremo di accettare una dichiarazione di maggior valore sul bagaglio registrato.  
Accetteremo un bagaglio con un valore dichiarato al massimo pari a 4.000 € oltre il nostro limite massimo di responsabilità, a condizione che l'oggetto in questione sia descritto e confezionato adeguatamente e sia integro.    
È necessario dichiarare nuovamente e pagare le spese applicabili ogni volta che si effettua il check-in dell'eccedenza bagaglio. 


8.4. OGGETTI NON ACCETTATI COME BAGAGLIO 


8.4.1. Il bagaglio non deve contenere:  

8.4.1.1 oggetti che possono mettere in pericolo l’aeromobile o le persone o la proprietà a bordo dell’aeromobile, come quelli specificati nel regolamento ICAO (International Civil Aviation Organisation) "Technical Instructions for the Safe Transport of Dangerous Goods by Air" e nel regolamento IATA (International Air Transport Association) "Dangerous Goods Regulations", nonché nelle nostre normative (ulteriori informazioni sono disponibili presso di noi su richiesta);  
8.4.1.2 oggetti il cui trasporto è vietato dalle leggi, normative o decreti applicabili dello stato di partenza o di arrivo del volo;  
8.4.1.3 oggetti ragionevolmente considerati da noi inadeguati per il trasporto in quanto pericolosi, non sicuri o per via del loro peso, dimensione, forma o natura o che sono fragili o deperibili, in particolare dal punto di vista, fra le altre cose, del tipo di aeromobile utilizzato  Le informazioni sugli oggetti non accettati sono disponibili su richiesta. 
8.4.2. Sono vietate armi da fuoco e munizioni.  Le armi da fuoco e le munizioni possono essere accettate come bagaglio registrato in alcune circostanze.  Le armi da fuoco devono essere scariche con la sicura inserita e adeguatamente imballate.  Il trasporto di munizioni è soggetto ai regolamenti IATA e ICAO, in conformità con l'Articolo 8.4.1.1. e devono, fra le altre cose, essere imballate separatamente dalle armi da fuoco. 
8.4.3. Armi quali vecchie armi da fuoco, spade, coltelli e oggetti simili potranno essere accettate come bagaglio registrato, a nostra discrezione, ma non saranno consentite in cabina. 
8.4.4. Non inserire nel bagaglio registrato oggetti fragili o deperibili, cibo, farmaci, statue e opere d'arte, denaro, chiavi, gioielli, metalli preziosi, dispositivi elettronici personali (ivi compresi, ma non in via esclusiva, portatili, computer, telefoni cellulari, fotocamere, videocamere e così via), documenti negoziabili, titoli o altri oggetti di valore, campioni, documenti di lavoro, passaporti, altri documenti d’identità o altri strumenti che sono o possono essere ritenuti preziosi, passaporti e altri documenti d'identità, nonché qualsiasi altro oggetto non adatto al trasporto come bagaglio registrato. 
8.4.5. Tranne nella misura in cui le suddette disposizioni potrebbero essere in contrasto con la Convenzione, se, malgrado il divieto, gli oggetti di cui agli Articoli 8.4.1, 8.4.2 e 8.4.4 vengono inseriti nel bagaglio, non saremo responsabili in caso di perdita o danno di o causato da detti oggetti. In ogni caso, la nostra eventuale responsabilità relativamente a tali oggetti sarà limitata all'importo specificato nella Convenzione.  


8.5. DIRITTO DI RIFIUTARE IL TRASPORTO 


8.5.1. In conformità con gli Articoli 8.4.2 e 8.4.3, rifiuteremo il trasporto degli oggetti di cui all'articolo 8.4 e potremo rifiutare l'ulteriore trasporto di detti oggetti, qualora scoperti. 
8.5.2. Potremo rifiutare di trasportare come bagaglio gli oggetti da noi ragionevolmente considerati non adatti per dimensione, forma, peso, contenuto, tipologia, per motivi di sicurezza o operativi oppure per il benessere degli altri passeggeri.  Le informazioni sugli oggetti non accettati sono disponibili su richiesta.   

8.5.3. Potremo rifiutare il trasporto del bagaglio se, a nostro ragionevole parere, non è imballato in modo adeguato e sicuro in contenitori idonei.  Le informazioni su imballaggio e contenitori non accettati sono disponibili presso di noi su richiesta.  

8.6. FACOLTÀ DI ISPEZIONE 


Per motivi di sicurezza, potremo richiedere il consenso del passeggero a sottoporre la propria persona o il proprio bagaglio a un'ispezione, a un controllo col metal detector o ai raggi X.  Nel caso in cui il passeggero non sia presente, il bagaglio potrà essere ispezionato per verificare che il passeggero non sia in possesso o che il suo bagaglio non contenga gli oggetti di cui all'Articolo 8.4.1 o armi da fuoco, munizioni o armi, non dichiarate in conformità con l'Articolo 8.4.2.   

8.4.3.  Se il passeggero non sia disposto a ottemperare a tale richiesta, potremo rifiutare il trasporto del passeggero e del suo bagaglio.  In caso di danno al passeggero o al suo bagaglio derivante da detta ispezione, controllo con il metal detector o ai raggi X, non saremo responsabili di detti danni, salvo in caso di nostra omissione o negligenza. 

8.7. BAGAGLIO REGISTRATO 


8.7.1. Alla consegna del bagaglio che il passeggero desidera registrare, prenderemo in custodia il bagaglio e rilasceremo un'etichetta identificativa del bagaglio per ogni bagaglio registrato. 
8.7.2. Il bagaglio registrato dovrà avere un cartellino arrecante il nome o altro identificativo personale. 
8.7.3. Il bagaglio registrato, se possibile, sarà trasportato sullo stesso aeromobile del passeggero, salvo il caso in cui si decida per ragioni di sicurezza o operative di trasportarlo su un altro volo. Se il bagaglio registrato viene trasportato su un volo successivo, la consegna dello stesso all'aeroporto di destinazione del passeggero sarà a nostro carico, salvo il caso in cui la legge applicabile richieda la presenza del passeggero per lo sdoganamento. 
8.7.4. Nei casi in cui il peso del bagaglio registrato non venga riportato sul biglietto e non sia stato pagato alcun supplemento per l'eccedenza, si presupporrà, fino a prova contraria, che il peso totale del bagaglio registrato in questione non ecceda la franchigia bagaglio.  


8.8. BAGAGLIO NON REGISTRATO  

8.8.1. Potremo specificare le dimensioni e/o il peso massimo del bagaglio che il passeggero può portare a bordo dell'aeromobile.  In caso contrario, il bagaglio che il passeggero porta a bordo dell'aeromobile, deve essere posizionato sotto il sedile di fronte al passeggero o nelle cappelliere nella cabina dell'aeromobile.  Se il bagaglio non può essere posizionato in questo modo oppure supera il limite di peso consentito oppure, se per qualsiasi motivo, non è considerato sicuro, deve essere trasportato come bagaglio registrato. 
8.8.2. Gli oggetti non idonei ad essere trasportati in stiva (ad es. strumenti musicali delicati) e che non soddisfino i requisiti di cui al punto 8.8.1, potranno essere trasportati solo come bagaglio non registrato previa comunicazione e previo consenso da parte nostra.  Al passeggero potrebbe venire addebitato un supplemento per questo servizio. 
8.8.3. Alcuni oggetti potrebbero non essere più autorizzati al trasporto nel bagaglio non registrato in conformità con l'applicazione del Regolamento (CE) n. 154/2006. Alcuni altri oggetti liquidi verranno limitati a una quantità autorizzata (100 ml) e saranno soggetti a procedure di controllo separate. Per ulteriori informazioni, consultare la propria agenzia di viaggi. 

8.9. RECUPERO E CONSEGNA DEL BAGAGLIO REGISTRATO 


8.9.1. In conformità con l'Articolo 8.7.3, è necessario recuperare il proprio bagaglio registrato non appena esso venga messo a disposizione del passeggero a destinazione o nel luogo dello scalo.  Se il bagaglio non viene recuperato entro un tempo ragionevole, al passeggero potrà essere addebitato un onere per la custodia.  Qualora detto bagaglio non venga reclamato entro tre (3) mesi dal momento in cui è stato messo a disposizione del passeggero, potremo disporne senza alcuna responsabilità nei confronti del passeggero.   

8.9.2. Solo il titolare della ricevuta bagaglio e dell'etichetta identificativa del bagaglio ha diritto alla consegna del bagaglio registrato.   

8.9.3. Qualora una persona reclamante il bagaglio registrato non sia in grado di presentare la ricevuta bagaglio e identificare il bagaglio tramite l'etichetta identificativa del bagaglio, consegneremo il bagaglio a detta persona solo a condizione che dimostri il suo diritto alla consegna del bagaglio.  


8.10. ANIMALI 


Potranno essere accettati soltanto cani e gatti. 
Il trasporto degli animali è soggetto alla nostra approvazione e alle seguenti condizioni: 
8.10.1. Gli animali, quali cani e gatti, devono essere trasportati in apposite gabbie ed essere in possesso di certificati validi che ne attestino il buono stato di salute e le vaccinazioni effettuate, di permessi di ingresso e altri documenti richiesti dai paesi di ingresso o transito; in caso contrario non si accetterà il loro trasporto.  Detto trasporto può essere soggetto alle condizioni aggiuntive da noi specificate, disponibili su richiesta.   

8.10.2. Se accettato come bagaglio, l’animale, unitamente alla sua gabbia e cibo, non farà parte della franchigia bagaglio, ma rappresenterà un'eccedenza bagaglio, per la quale il passeggero sarà tenuto al pagamento della tariffa applicabile.  

8.10.3. I cani guida accompagnanti i passeggeri con disabilità saranno trasportati a titolo gratuito in aggiunta alla franchigia bagaglio, nel rispetto delle condizioni da noi stabilite, disponibili su richiesta.  

8.10.4. Se il trasporto non è soggetto a norme di responsabilità della Convenzione, non saremo responsabili in caso di lesione o perdita, malattia o decesso di un animale per il cui trasporto abbiamo dato il nostro consenso, salvo il caso di negligenza da parte nostra.   

8.10.5. Non avremo alcuna responsabilità per animali privi dei documenti di uscita, ingresso, dei certificati sanitari, nonché degli altri documenti necessari per l'ingresso o il transito dell'animale in qualsiasi paese, stato o territorio. Inoltre, la persona che trasporta l'animale sarà tenuta al rimborso di qualsiasi sanzione, costo, perdita o obblighi ragionevolmente imposti a o incorsi da noi a causa della mancanza dei documenti.  

8.10.6. Il passeggero dovrà in qualsiasi momento essere responsabile dell'animale, che rimarrà esclusivamente sotto la sua custodia. Il passeggero si farà carico di tutti i costi relativi al trasporto di detto animale, ivi compresi ma non in via esclusiva i danni causati da detto animale all'aeromobile, agli altri passeggeri a bordo, o dei costi incorsi per il rifiuto dell'accesso all'animale al luogo di destinazione o allo scalo oppure in caso di assenza dei documenti di viaggio richiesti.  

9. Orari, ritardi, cancellazioni dei voli 


9.1. ORARI 


9.1.1. Gli orari dei voli riportati negli orari potranno essere modificati fra la data di pubblicazione e la data effettiva del viaggio.  Non sono garantiti da parte nostra e non costituiscono parte del contratto fra noi e il passeggero.   

9.1.2. Prima di accettare la prenotazione, comunicheremo l’orario del volo previsto, in vigore in quel momento, che sarà riportato sul biglietto.  È possibile che l’orario del volo previsto venga modificato dopo l'emissione del biglietto.  Se ci vengono forniti i dati per contattare il passeggero, comunicheremo le eventuali modifiche di orario.  Se dopo l'acquisto del biglietto, apporteremo una modifica significativa all'orario di volo previsto, inaccettabile da parte del passeggero, e qualora non fossimo in grado di prenotare un volo alternativo accettabile dal passeggero, quest'ultimo avrà diritto a un rimborso in conformità con   
l'Articolo 10.2.  

9.2. CANCELLAZIONE, CAMBIAMENTO DI ROTTA, RITARDI, ECC. 


9.2.1. Adotteremo tutte le misure necessarie per evitare ritardi nel trasporto dei passeggeri e dei loro bagagli.  Nell'esercizio di tali misure e al fine di evitare la cancellazione dei voli, in circostanze eccezionali potremo stabilire che un volo venga effettuato a nostro nome da un altro vettore e/o da un altro aeromobile.   

9.2.2. In caso di cancellazione del volo:  
9.2.2.1. al passeggero verrà offerta la possibilità di scegliere tra:  
(i) il rimborso entro sette giorni del biglietto inutilizzato al prezzo di acquisto (oppure se il volo non ha più ragion d'essere, relativamente al piano di viaggio originale del passeggero, un volo di ritorno il prima possibile al primo punto di partenza del passeggero).  
(ii) il cambiamento di rotta, in condizioni di trasporto comparabili, alla destinazione finale il prima possibile.  
(iii) il cambiamento di rotta, in condizioni di trasporto comparabili, in una data successiva in base alla convenienza personale del passeggero e alla disponibilità dei posti. Se si sceglie questa opzione, il passeggero sarà l'unico responsabile della sistemazione in albergo, dei pasti e di tutti gli altri costi di trasporto.  
9.2.2.2. Inoltre, forniremo la seguente assistenza:  
(i) pasti e ristoro in relazione ragionevole al tempo di attesa.  
(ii) due telefonate, messaggi telex o fax oppure e-mail a titolo gratuito.  
(iii) sistemazione in albergo e il trasporto tra l'aeroporto e l'albergo in caso di cambiamento di rotta, quando l'orario di partenza ragionevolmente previsto per il nuovo volo è di almeno un giorno successivo alla partenza prevista per il volo cancellato.  
9.2.2.3. Se il passeggero ha il diritto di ricevere un risarcimento, quest'ultimo dipenderà dalla lunghezza del volo come indicato di seguito:  

a) Tutti i voli che coprano distanze fino a 1500 chilometri   
   - Arrivo > 2 ore di ritardo: 250,00 EUR  
   - Arrivo < 2 ore di ritardo: 125,00 EUR  
b) Tutti i voli intracomunitari che coprano distanze di almeno 1500 chilometri  
   - Arrivo > 3 ore di ritardo: 400,00 EUR  
   - Arrivo < 3 ore di ritardo: 200,00 EUR  
c) Tutti i voli intracomunitari che coprano distanze comprese tra 1500 e 3500 chilometri   
   - Arrivo > 3 ore di ritardo: 400,00 EUR  
   - Arrivo < 3 ore di ritardo: 200,00 EUR  
d) Tutti i voli non intracomunitari che coprano distanze di oltre 3500 chilometri   
   - Arrivo > 4 ore di ritardo: 600,00 EUR  
   - Arrivo < 4 ore di ritardo: 300,00 EUR  
L'importo dovuto per il risarcimento verrà pagato in contanti, tramite bonifico bancario, buono di pagamento o assegno bancario o, con il consenso scritto del passeggero, in voucher di viaggio e/o altri servizi.  
Il passeggero non avrà diritto al risarcimento, se:  
(i) ha ricevuto comunicazione della cancellazione almeno due settimane prima dell'orario di partenza previsto;  
(ii) ha ricevuto comunicazione della cancellazione in un periodo compreso tra due settimane e sette giorni prima dell'orario di partenza previsto e gli è stato offerto un cambiamento di rotta, che consentiva di partire meno di due ore prima dell'orario di partenza previsto e di raggiungere la destinazione finale con un ritardo inferiore a quattro ore rispetto all'orario di arrivo previsto;  
(iii) ha ricevuto comunicazione della cancellazione con un anticipo inferiore a sette giorni rispetto all'orario di partenza previsto e gli è stato offerto un cambiamento di rotta, che gli consentiva di partire meno di un'ora prima rispetto all'orario di partenza previsto e di raggiungere la destinazione finale con un ritardo inferiore a due ore rispetto al tempo di arrivo previsto.  
Se la causa della cancellazione sfugge al controllo della compagnia aerea, come ad esempio l'instabilità politica, le condizioni meteorologiche, i rischi per la sicurezza, problemi imprevisti per la sicurezza del volo, scioperi o decisioni relative alla gestione del traffico aereo, la disposizione di cui sopra in materia di pagamento del risarcimento non sarà valida e gli obblighi di cui sopra a noi imposti possono essere limitati o esclusi.  

9.2.3. In caso di ritardo, quando prevediamo ragionevolmente che un volo subirà un ritardo rispetto all'orario di partenza previsto  
(a) di almeno due ore in caso di voli che coprano distanze di al massimo 1500 chilometri; oppure  
(b) di almeno tre ore in caso di voli intracomunitari che coprano distanze di oltre 1500 chilometri e di voli non intracomunitari che coprano distanze comprese tra 1500 e 3500 chilometri; oppure  
(c) di almeno quattro ore nel caso dei voli non intracomunitari che coprano distanze di oltre 3500 chilometri  
9.2.3.1. ai passeggeri offriremo:  
(i) pasti e ristoro in relazione ragionevole ai tempi di attesa e due telefonate, messaggi fax o telex o e-mail a titolo gratuito  
(ii) sistemazione in albergo e il trasporto tra l'aeroporto e l'albergo se l'orario di partenza ragionevolmente previsto del nuovo volo è di almeno un giorno successivo all'orario di partenza del volo precedentemente annunciato;  
(iii) se il ritardo è di almeno cinque ore, ai passeggeri verrà offerto un rimborso entro sette giorni del biglietto inutilizzato al prezzo di acquisto oppure se il volo non ha più ragion d'essere, relativamente al piano di viaggio originale del Passeggero, ove opportuno, un volo di ritorno il prima possibile al primo punto di partenza del passeggero.  
9.2.3.2 In caso di danno causato da ritardo, la nostra responsabilità per ciascun passeggero è limitata, in conformità con la Convenzione di Montreal, a 4.694 DSP e per il ritardo del bagaglio a 1.131 DSP, ad eccezione del caso di atto o omissione intenzionale finalizzato a causare il danno o in modo imprudente e con la consapevolezza della possibilità di un eventuale danno. Tuttavia, il vettore non sarà ritenuto responsabile del danno causato dal ritardo, se dimostra che esso e i suoi agenti e funzionari hanno adottato tutte le misure necessarie che potevano essere ragionevolmente richieste per evitare il danno o se si dimostra l'impossibilità per il vettore o per i suoi agenti e funzionari di adottare tali misure. 

10. Rimborsi  

10.1. GENERALE 


Rimborseremo un biglietto o qualsiasi parte inutilizzata dello stesso in conformità con le regole tariffarie applicabili (clicca qui per le informazioni pratiche concernenti I rimborsi), come segue:   

10.1.1. Salvo ove diversamente specificato nel presente Articolo, saremo obbligati a rimborsare il titolare del biglietto o la persona, giuridica o fisica, che ha pagato il biglietto, dietro presentazione di prova di pagamento soddisfacente. 
10.1.2. Nel caso in cui un biglietto sia stato pagato da una persona diversa dal passeggero indicato sul biglietto e il biglietto riporti una limitazione di rimborso, rimborseremo solo la persona che ha pagato il biglietto o su ordine di questa.  

10.1.3. Qualora tale restrizione non sia stata specificata dal passeggero e se il biglietto è stato pagato da un'agenzia di viaggi in nome e per conto del passeggero, saremo obbligati a rimborsare, con effetto liberatorio, l'agenzia di viaggi che ha effettuato il pagamento inizialmente.   

10.1.4. Fatta eccezione per il caso di smarrimento del biglietto, i rimborsi saranno effettuati dietro consegna del biglietto e di tutti i coupon di volo inutilizzati.  

10.2. RIMBORSI INVOLONTARI 


10.2.1. In caso di cancellazione del volo, impossibilità di operare ragionevolmente un volo in conformità con l'orario, di impossibilità di atterrare a destinazione o di fare uno scalo oppure in caso di perdita di un volo di collegamento per il quale si dispone di una prenotazione, l'importo del rimborso sarà il seguente:  
10.2.1.1 se una parte del biglietto è stato utilizzata, un importo pari alla tariffa pagata;  
10.2.1.2 se una parte del biglietto è stata utilizzata, il rimborso sarà almeno pari alla differenza tra la tariffa pagata e la tariffa applicabile alle tratte volate.  


10.3. RIMBORSI VOLONTARI 

10.3.1. Se il passeggero ha diritto ad un rimborso del biglietto per ragioni diverse da quelle di cui al punto 10.2, l’importo del rimborso sarà il seguente:   
10.3.1.1 se nessuna parte del biglietto è stata utilizzata, un importo pari alla tariffa pagata, al netto dei costi ragionevoli di servizio e oneri di cancellazione;  
10.3.1.2 se una parte del Biglietto è stata usata, il rimborso sarà pari all'importo derivante dalla differenza fra la tariffa pagata e la tariffa applicabile per le tratte volate, al netto di eventuali costi ragionevoli di servizio o oneri di cancellazione. 


10.4. RIMBORSO IN CASO DI SMARRIMENTO DEL BIGLIETTO 

10.4.1. In caso di smarrimento del biglietto o di parte dello stesso, dopo averci fornito prova soddisfacente di detto smarrimento e il pagamento di una ragionevole spesa amministrativa, effettueremo il rimborso non appena possibile dopo la scadenza del periodo di validità del biglietto a condizione che:   
10.4.1.1 il biglietto perduto o rubato da sostituire o rimborsare sia stato emesso da noi.  
10.4.1.2. la persona che richiede il rimborso abbia compilato e firmato il modulo per la dichiarazione di non responsabilità (“Declaration of Indemnity form”) che ci tutela da perdite potenzialmente dovute all'uso fraudolento di documenti smarriti o rubati. 
10.4.1.3. il biglietto smarrito o parte dello stesso non sia stato utilizzato, precedentemente rimborsato o sostituito; (ad eccezione del caso in cui l'utilizzo, il rimborso o la sostituzione da parte o a favore di terzi sia imputabile alla nostra negligenza);  
10.4.1.4. la persona a cui viene effettuato il rimborso decida, nella forma da noi prescritta, di rimborsarci in caso di frode e/o nella misura in cui il biglietto smarrito o parte dello stesso sia utilizzato da terzi (ad eccezione del caso in cui la frode o l'utilizzo da parte di terzi sia imputabile alla nostra negligenza).  


10.5. DIRITTO DI RIFIUTARE IL RIMBORSO 


10.5.1. Possiamo rifiutare un rimborso qualora la richiesta sia stata fatta dopo la scadenza del periodo di validità del biglietto.   

10.5.2. Potremo rifiutare il rimborso di un biglietto richiesto a noi o ai funzionari governativi come prova della partenza da quel paese, a meno che non ci venga fornita prova per noi soddisfacente che il passeggero ha il permesso di soggiornare nel paese o che partirà con un altro vettore o altro mezzo di trasporto.  

10.5.3. Potremo rifiutare il rimborso di un biglietto, nel caso in cui questo sia stato sequestrato a causa di documenti di viaggio, passaporto o carta d'identità non validi, comprovanti la frode ai danni del passeggero (vedasi l'Articolo 3.1.6).  


10.6. VALUTA 


Ci riserviamo il diritto di effettuare un rimborso nello stesso modo e nella stessa valuta utilizzata per il pagamento del biglietto.  


10.7. CHI DEVE RIMBORSARE I BIGLIETTI 


I rimborsi volontari saranno effettuati esclusivamente dal vettore che ha originariamente emesso il biglietto o dal suo agente, se autorizzato in tal senso.  


11. Comportamento a bordo  


1.1.1 GENERALE 


Se, a nostro ragionevole parere, il comportamento del passeggero è suscettibile di mettere in pericolo l’aeromobile o le persone o la proprietà a bordo oppure ostacola l’equipaggio nello svolgimento delle proprie mansioni oppure non rispetta le istruzioni dell'equipaggio, ivi comprese ma non in via esclusiva, quelle relative a fumo, alcolici o droghe, o si comporta in modo da disturbare, incomodare, danneggiare o provocare lesioni agli altri passeggeri o all'equipaggio, potremo decidere di adottare i provvedimenti che riterremo ragionevolmente necessari per impedire detto comportamento, ivi compresa l'immobilizzazione.  Il passeggero può essere allontanato, rifiutato a bordo per la prosecuzione del viaggio in qualsiasi momento, rifiutato in trasporti successivi con la nostra compagnia aerea e potrà essere perseguito per infrazioni commesse a bordo dell’aeromobile ai sensi della legge belga del 15 maggio 2006.  
Se, a causa del comportamento del passeggero, saremo costretti a deviare la rotta dell'aeromobile verso un luogo di destinazione non programmato per allontanare il passeggero, quest'ultimo dovrà assumersi i costi derivanti da tale deviazione.  


11.2. DISPOSITIVI ELETTRONICI 


Per motivi di sicurezza, possiamo vietare o limitare l'uso a bordo di dispositivi elettronici, ivi compresi, ma non in via esclusiva, telefoni cellulari, computer portatili, registratori portatili, radio portatili, lettori CD, giochi elettronici o dispositivi di trasmissione compresi i giocattoli radiocomandati e i walkie-talkie.  È consentito l’uso di apparecchi per l'udito e pacemaker.  


12. Servizi supplementari  


12.1. In caso di accordi con terzi per la fornitura di servizi diversi dal trasporto aereo oppure se viene emesso un biglietto o voucher relativo al trasporto o a servizi (diversi dal trasporto aereo) forniti da terzi quali prenotazioni alberghiere o noleggio auto, agiamo solo in qualità di agenti per detti terzi e saranno applicabili i loro termini e condizioni. 
12.2. Se forniamo anche il trasporto di superficie, si applicheranno altre condizioni al trasporto di superficie.  Dette condizioni sono disponibili presso di noi su richiesta.  


13. Formalità amministrative  

13.1. GENERALE 


13.1.1. Il passeggero è tenuto a procurarsi tutti i documenti di viaggio necessari e dei visti e a rispettare tutte le leggi, normative, decreti, richieste e requisiti di viaggio dei paesi di partenza, di arrivo o di transito. 
13.1.2. Non saremo responsabili per le conseguenze nei confronti di passeggeri derivanti dalla loro inadempienza per l'ottenimento di detti documenti o visti o per conformarsi a dette leggi, normative, decreti, richieste, requisiti, norme o istruzioni.  Non saremo responsabili di qualsiasi assistenza o informazione fornita dai nostri agenti o dipendenti ai passeggeri relativamente al conseguimento dei documenti o visti necessari o alla conformità con le leggi, i regolamenti, le direttive, le richieste e i requisiti di cui sopra fornita per iscritto o in qualsiasi altra forma.  


13.2. DOCUMENTI DI VIAGGIO 


Prima del viaggio, il passeggero è tenuto a esibire tutti i documenti di entrata, uscita, sanitari e di altro tipo richiesti dalle leggi, normative, decreti, richieste o altri requisiti dei paesi interessati e deve consegnarci e consentirci di acquisire e conservare copia degli stessi.  Potremo verificare detti documenti e rifiutare il trasporto del passeggero se non conforme con detti requisiti o se i documenti di viaggio non sono in regola. In caso di frode da parte del passeggero, potremo rifiutare il rimborso del Biglietto.  


13.3. RIFIUTO DI INGRESSO  

Se al passeggero viene negato l'ingresso in un paese, sarà responsabile del pagamento di eventuali sanzioni o spese imputabili a noi imposti dal Governo interessato e del costo del trasporto da quel paese.  Non rimborseremo la tariffa applicata per il trasporto fino al punto di rifiuto o di diniego dell'ingresso. 


13.4. RESPONSABILITÀ DEL PASSEGGERO PER SANZIONI, COSTI DI DETENZIONE, ECC. 

Qualora fossimo costretti a pagare sanzioni o penali oppure se dovessimo sostenere altre spese a causa della mancata osservanza da parte del passeggero di leggi, normative, decreti, richieste o altri requisiti di viaggio dei paesi interessati o di esibire i documenti richiesti, il passeggero dovrà rimborsarci, dietro nostra richiesta, le somme pagate o le spese sostenute.  A copertura di tale pagamento o spesa, potremo utilizzare il valore di qualsiasi trasporto inutilizzato sul biglietto o qualsiasi fondo del passeggero in nostro possesso.  


13.5. CONTROLLO DOGANALE 


Se richiesto, il passeggero dovrà presenziare al controllo del bagaglio da parte dei funzionari doganali o governativi.  Non saremo responsabili nei confronti dei passeggeri per perdite o danni subiti durante detto controllo o derivanti dal mancato rispetto di detto requisito.  


13.6. CONTROLLI DI SICUREZZA 


Il passeggero dovrà effettuare tutti i controlli di sicurezza stabiliti da Governi, funzionari aeroportuali, vettori o dalla nostra compagnia. Non saremo responsabili nei confronti dei passeggeri per perdite o danni subiti durante detto controllo o derivanti dal mancato rispetto di detto requisito.  


14. Vettori successivi  

Il trasporto effettuato da noi o da altri vettori ai fini del biglietto o di un biglietto di congiunzione viene considerato un'unica operazione ai fini della convenzione.  Ad ogni modo, leggere attentamente l'Articolo 15.1.2 (b). 

15. Responsabilità per danni  

15.1. La responsabilità nostra e di ogni vettore che partecipa al viaggio sarà stabilita dalle nostre condizioni di trasporto o dalle condizioni di trasporto di detto vettore.  Le disposizioni riguardanti la nostra responsabilità sono le seguenti:  

15.1.1. Salvo ove non diversamente specificato nel presente documento, il viaggio internazionale, come definito nella Convenzione, è soggetto alle norme in materia di responsabilità della Convenzione.  
15.1.2. Nel caso in cui il trasporto del passeggero non sia soggetto alle norme in materia di responsabilità della Convenzione, si applicherà la legge belga.  Inoltre, saranno applicabili anche le seguenti norme.  
15.1.2.1. (a) La nostra responsabilità per danni risulterà ridotta in presenza di qualsiasi negligenza da parte del passeggero che causi o che contribuisca a causare il danno, in conformità con la legge applicabile.  
15.1.2.2. (b) Noi saremo responsabili solo per danni che si verifichino durante il trasporto su voli o su segmenti di volo per i quali il nostro codice di designazione della compagnia aerea compaia nel riquadro del biglietto relativo a detto volo o segmento di volo.  Se emettiamo un biglietto o effettuiamo il check-in di un bagaglio per il trasporto su un vettore diverso da noi, agiamo solo in qualità di agente di detto vettore.  Tuttavia, per ciò che concerne il bagaglio registrato, il passeggero potrà presentare un reclamo per danni nei confronti del primo o del secondo vettore.  
15.1.2.3. (c) Non siamo responsabili per danni al bagaglio non registrato, salvo il caso in cui tale danno sia causato dalla nostra negligenza e tale responsabilità è limitata a 1.131 DSP per passeggero.  
15.1.3.4. (d) Non siamo responsabili per danni derivanti dal rispetto delle leggi applicabili o norme e normative governative da parte nostra o dalla mancata osservanza delle stesse da parte del passeggero.  
15.1.2.5. (e) Ad eccezione del caso di atto od omissione compiuti con l'intento di causare danni o in modo imprudente e con la consapevolezza della possibilità di un eventuale danno, la nostra responsabilità per i danni al bagaglio registrato sarà limitata a 1.131 DSP per passeggero.  Saremo responsabili dei danni al bagaglio registrato soltanto a condizione che il danno si sia verificato a bordo dell'aeromobile o durante un periodo in cui bagaglio registrato era in custodia del vettore e per i danni non inerenti al bagaglio stesso. Se il peso del bagaglio non viene registrato al momento della registrazione del bagaglio, si presume che il peso totale del bagaglio registrato non ecceda la franchigia bagaglio applicabile per la classe di trasporto in questione.  In caso di dichiarazione di maggior valore scritta per il bagaglio registrato e qualora vengano pagate le spese applicabili in conformità con uno strumento di valutazione dell'eccedenza, la nostra responsabilità sarà limitata a detto maggior valore dichiarato.  
15.1.2.6. (f) Salvo ove diversamente specificato nelle presenti Condizioni, saremo responsabili nei confronti del passeggero solo per i danni compensatori recuperabili per perdite e costi comprovati, in conformità con la Convenzione.  Il vettore non sarà inoltre responsabile per danni indiretti o consequenziali.  
15.1.2.7. (g) Non siamo responsabili per i danni causati dal bagaglio del passeggero.  Il passeggero sarà responsabile di qualsiasi danno causato dal proprio bagaglio ad altre persone o proprietà di altri o nostra.  
15.1.2.8. (h)Tranne nella misura in cui tali disposizioni potrebbero essere in contrasto con la Convenzione, non saremo in alcun modo responsabili per i danni agli oggetti o causati da oggetti non consentiti nel bagaglio registrato, in conformità con l'Articolo 8.4, ivi compresi gli oggetti deteriorabili o fragili, cibo, farmaci, statue e opere d'arte, denaro, chiavi, gioielli, metalli preziosi, dispositivi elettronici personali (ivi compresi, ma non in via esclusiva, portatili, computer, telefoni cellulari, fotocamere, videocamere e così via), documenti negoziabili, titoli o altri oggetti di valore, campioni, documenti di lavoro o altri strumenti che sono o possono essere considerati preziosi, altri documenti d'identità, nonché qualsiasi altro oggetto non idoneo al trasporto come bagaglio registrato. In ogni caso, la nostra eventuale responsabilità, relativamente a tali oggetti, sarà limitata all'importo specificato nella Convenzione. 
15.1.2. (i) Non siamo responsabili per qualsiasi malattia, lesione o disabilità, ivi compreso il decesso, attribuibili alle condizioni fisiche del passeggero o all'aggravamento di tali condizioni, ad eccezione del caso in cui la causa risieda in un evento insolito o imprevisto legato all'effettuazione del volo.  
15.1.2. (j) Il contratto di trasporto, ivi comprese le presenti Condizioni di trasporto e le esclusioni o i limiti di responsabilità, si applicano agli agenti autorizzati, funzionari, dipendenti e rappresentanti, nella stessa misura in cui sia applicano a noi.  L’importo complessivo pagato da noi o dai nostri agenti autorizzati, dipendenti, rappresentati e ausiliari non supererà l'importo della nostra responsabilità, ove previsti.  
15.1.2. (k) Salvo ove diversamente specificato, niente di quanto contenuto in queste Condizioni Generali di Trasporto rappresenta un’esclusione o limitazione della nostra responsabilità ai sensi della Convenzione o delle leggi applicabili. 


15.2. DANNO PERSONALE 

In caso di responsabilità da parte nostra per danni derivanti da morte o lesioni personali di un passeggero, si applicano le seguenti disposizioni:  
a) Per i danni di cui al paragrafo 1 dell'Articolo 17 non superiori a 113.100 DSP per ciascun passeggero, non valgono esclusioni o limitazioni della nostra responsabilità.   
Per i danni di entità superiore a 113.100 DSP per ciascun passeggero, non saremo responsabili dei danni di cui al paragrafo 1 dell'Articolo 17 della Convenzione di Montreal, qualora tale danno non sia imputabile a negligenza né ad errori o omissioni da parte del vettore, dei suoi funzionari o agenti.  
b) Ci riserviamo tutte le eccezioni a noi disponibili in conformità con la Convenzione di Montreal e la legge nazionale applicabile.  Nei confronti di terzi, ci riserviamo altresì tutti i diritti di fare ricorso contro qualsiasi altra persona, ivi compresi, ma non in via esclusiva, i diritti all'indennizzo e al concorso al danno. 
c) In caso di decesso o lesione personale del passeggero per incidente, entro quindici giorni dalla individuazione dell'identità della persona fisica avente diritto al risarcimento, effettueremo gli anticipi di pagamento, come opportuno, per far fronte alle immediate necessità economiche, in proporzione all'entità del danno.  
d) In caso di decesso, detto anticipo di pagamento sarà pari a 16.000 DSP per passeggero, in conformità con la legislazione applicabile. 
e) Un anticipo di pagamento non costituisce un riconoscimento della responsabilità e può essere compensato con eventuali pagamenti corrisposti in base alla responsabilità del vettore aereo.  Nel caso in cui, in un secondo momento, si provi che il passeggero ha causato o contribuito per negligenza alla propria morte o lesione, che la persona che ha ricevuto l'anticipo di pagamento ha causato o contribuito per negligenza al decesso o alla lesione o che la persona che ha ricevuto l'anticipo di pagamento non era l'avente diritto a tale risarcimento, l'anticipo di pagamento dovrà essere restituito.  


15.3. RESPONSABILITÀ PER VOLI IN CODE SHARE 


Nel caso dei voli in code share in associazione con un altro vettore, saremo responsabili nei confronti di quei passeggeri che hanno stipulato un contratto di trasporto con noi e per i quali risultiamo essere il vettore nel loro biglietto.  


16. Risarcimento per negato imbarco per sovraprenotazione 


16.1. NEGATO IMBARCO PER SOVRAPRENOTAZIONE  

Nel caso in cui il numero di passeggeri in possesso di prenotazioni confermate per un particolare volo sia superiore alla capacità disponibile e nel caso in cui dovessimo rifiutare il trasporto di un passeggero a causa di detta sovraprenotazione, il passeggero riceverà un risarcimento in conformità con le disposizioni in basso, a condizione che:   
(i) il passeggero sia in possesso di un biglietto emesso correttamente con una prenotazione confermata e che noi o i nostri agenti abbiamo effettuato la prenotazione in conformità con tutte le procedure applicabili;  
(ii) il passeggero si sia presentato al check-in entro i limiti di tempo specificati oppure, nel caso in cui non vi fossero indicazioni in tal senso, non oltre 45 minuti prima dell'orario di partenza pubblicato;  
(iii) il passeggero non stia viaggiando gratuitamente o a un tariffa ridotta non disponibile direttamente o indirettamente al pubblico. 


16.2. PRIORITÀ IN CASO DI NEGATO IMBARCO 


Cercheremo passeggeri disposti a rinunciare volontariamente al trasporto su un volo per il quale sono in possesso di una prenotazione confermata in cambio di un risarcimento adeguato. Al momento dell'assegnazione dei posti disponibili su un volo con sovraprenotazione, daremo la priorità ai minori non accompagnati e ai Passeggeri malati o disabili.  Assegneremo i posti ai passeggeri rimanenti nell'ordine di arrivo al check-in per il volo.  Potremo stabilire, altresì, altri criteri non discriminatori nell'assegnazione di detti posti. 

 

16.3. DIRITTI DEL PASSEGGERO IN CASO DI NEGATO IMBARCO 


16.3.1. Al passeggero a cui venga negato l'imbarco per sovraprenotazione e che non sia un volontario, verrà offerta la possibilità di scegliere tra:  
(i) il rimborso entro sette giorni del biglietto inutilizzato al prezzo di acquisto (oppure se il volo non ha più ragion d'essere, relativamente al piano di viaggio originale del passeggero, un volo di ritorno il prima possibile al primo punto di partenza del passeggero).  
(ii) il cambiamento di rotta, in condizioni di trasporto comparabili, alla destinazione finale il prima possibile.  
(iii) il cambiamento di rotta, in condizioni di trasporto comparabili, in una data successiva in base alla convenienza personale del passeggero e alla disponibilità dei posti. Se si sceglie questa opzione, il passeggero sarà l'unico responsabile della sistemazione in albergo, dei pasti e di tutti gli altri costi di trasporto.  

16.3.2. Inoltre, forniremo la seguente assistenza:  
(i) pasti e ristoro in relazione ragionevole al tempo di attesa.  
(ii) due telefonate, messaggi telex o fax oppure e-mail a titolo gratuito.  
(iii) sistemazione in albergo e il trasporto tra l'aeroporto e l'albergo in caso di cambiamento di rotta, quando l'orario di partenza ragionevolmente previsto per il nuovo volo è di almeno un giorno successivo alla partenza prevista per il volo cancellato. 
16.3.3. L'importo del risarcimento per gli aventi diritto dipenderà dalla distanza coperta dal volo, come indicato di seguito: a) tutti i voli che coprano distanze fino a 1500 chilometri    
   - Arrivo > 2 ore di ritardo: 250,00 EUR  
   - Arrivo < 2 ore di ritardo: 125,00 EUR  
b) Tutti i voli intracomunitari che coprano distanze di almeno 1500 chilometri  
   - Arrivo > 3 ore di ritardo: 400,00 EUR  
   - Arrivo < 3 ore di ritardo: 200,00 EUR  
c) Tutti i voli intracomunitari che coprano distanze comprese tra 1500 e 3500 chilometri   
   - Arrivo > 3 ore di ritardo: 400,00 EUR  
   - Arrivo < 3 ore di ritardo: 200,00 EUR  
d) Tutti i voli non intracomunitari che coprano distanze di oltre 3500 chilometri   
   - Arrivo > 4 ore di ritardo: 600,00 EUR  
   - Arrivo < 4 ore di ritardo: 300,00 EUR  
L'importo dovuto per il risarcimento verrà pagato in contanti, tramite bonifico bancario, buono di pagamento o assegno bancario o, con il consenso scritto del passeggero, in voucher di viaggio e/o altri servizi. L'assistenza di cui sopra relativa al pagamento del risarcimento e l'assistenza fornita non saranno applicabili in caso di mancata osservanza dei requisiti relativi al check-in e all'imbarco di cui alla clausola 6 oppure se esercitiamo il diritto di rifiutare il trasporto il passeggero ai sensi delle clausole 7.1. e 7.2.  
Se il negato imbarco non è dovuto a sovraprenotazione ma ad altri motivi, quali quelli di salute, sicurezza o documentazione di viaggio inadeguata, non avremo l'obbligo di fornire al passeggero assistenza, risarcimenti, rimborsi, né opzioni di viaggio alternative.   

16.3.4. In caso in cui venga negato l'imbarco a causa di overbooking e il passeggero non è un volontario su un volo che parte dagli Stati Uniti, può avere diritto a ricevere il rimborso previsto dal diritto statunitense. Si prega di contattare uno dei nostri rappresentanti per ulteriori informazioni sulla nostra politica di rimborso per negato imbarco.

 

17. Termini per i reclami e le azioni  

17.1. NOTIFICA DI RECLAMI 


L’accettazione del bagaglio da parte del titolare della ricevuta bagaglio senza reclamo al momento della consegna è prova sufficiente che il bagaglio è stato consegnato in buone condizioni e in conformità con il contratto di trasporto, salvo il caso in cui il passeggero non dimostri il contrario.  
Se il passeggero vuole presentare un reclamo o intentare un'azione per danno al bagaglio registrato, dovrà darcene comunicazione non appena rilevato il danno e al più tardi entro sette (7) giorni dalla consegna del bagaglio.  Se il passeggero intende presentare un reclamo o intentare un'azione per il ritardo nella consegna del bagaglio registrato, dovrà darcene comunicazione il prima possibile o al più tardi entro ventuno (21) giorni dalla data in cui il bagaglio è stato messo a disposizione del passeggero.  Ogni notifica dovrà pervenire in forma scritta.  

17.2. TERMINI PER LE AZIONI 

I diritti per danno saranno estinti se l'azione non viene intentata entro due anni dalla data di arrivo a destinazione o dalla data prevista per l'arrivo dell'aeromobile o dalla data di interruzione del trasporto.  Il metodo di calcolo del periodo limite sarà stabilito in conformità con la legge del foro competente. 


18. Informazioni relative all'identità del vettore areo effettivo 

Al momento della prenotazione, il vettore aereo contrattuale informerà il passeggero dell'identità del o dei vettori aerei effettivi. Se l'identità del vettore aereo effettivo non è ancora nota al momento della prenotazione, il vettore aereo contrattuale fornirà quanto prima al passeggero tali informazioni, al più tardi al check-in. Nel caso in cui il vettore aero contrattuale venga cambiato dopo la prenotazione, il passeggero verrà informato di tale variazione al più tardi al check-in.  


19. Legge applicabile  

Il contratto di trasporto e le disposizioni legali ad esso correlate sono soggette alla legge belga, salvo i casi in cui sia obbligatoria l'applicazione di un'altra legge nazionale. 


20. Altre condizioni 

Il trasporto del passeggero e del bagaglio viene, altresì, effettuato in conformità con alcune altre normative e condizioni applicabili a o adottati da noi.  Tali normative e condizioni sono importanti e soggette a modifica  e riguardano, fra le altre cose:  
· il trasporto di minori non accompagnati, donne in gravidanza, persone disabili e altri passeggeri che richiedono un'assistenza speciale;  
· restrizioni all'uso di dispositivi e oggetti elettronici;  
· il trasporto di cani e gatti; 
- tempi limite per il check-in e l'imbarco; 
- requisiti e limitazioni del bagaglio. 
Le normative e le condizioni in materia sono disponibili presso di noi su richiesta. 

21. Interpretazione 

 

In caso di conflitto tra versioni diverse delle nostre condizioni generali di trasporto, le versioni francese, olandese e inglese delle condizioni generali di trasporto prevarranno sulle altre versioni. 

Ultimo aggiornamento: Novembre 2011

 

Close