Book a flight, 6 Items menu. Go to active tab 3, Book a flight 3, Prenota un volo

Trova l'ispirazione

Voli economici

Cerchi le tariffe più economiche?

  • Calendario dei voli più economici
  • Tutto l'anno e tutte le destinazioni
  • Scegli la destinazione, la settimana di partenza e prenota il tuo volo!

Prenota un volo

Please select a one-way flight or with return

Scegli un paese

Seleziona un aeroporto

Scegli un paese

Seleziona un aeroporto

Our lowest fares

da
iLa tariffa mostrata è indicativa e si intende per un adulto, tasse incluse.

La mia prenotazione

Vedi la prenotazione

Vedi la prenotazione Prenotazioni di gruppo

Voglio aggiungere dei servizi extra al mio volo!

Check-in online

Fail il check-in online e risparmia tempo!

  • da 24 ore fino a 1 ora prima dell'orario di partenza previsto
  • unicamente voli operati da Brussels Airlines
Se il tuo volo è operato da una compagnia aerea partner, visita il sito web della compagnia aerea che opera il volo per effettuare il check-in.

Info voli

Arrivi e partenze

Puoi verificare lo stato di tutti i voli Brussels Airlines in partenza o a destinazione di Bruxelles.
Gli arrivi e le partenze sono indicati in ora locale.
Puoi cercare per:

  • numero di volo
  • aeroporto
  • rotta
Le informazioni sono disponibili per i voli previsti nei prossimi 3 giorni.
Per altre date, consulta l'orario dei voli.

La prenotazione di gruppo è possibile fino a un massimo di 40 persone. Ti preghiamo di modificare il numero di passeggeri e riprovare.

Prezzi più bassi* da Bruxelles a
I prezzi più bassi da A
Skip to before the list of fares
    Skip to after the list of fares
    *Tasse e supplementi inclusi. Tariffe soggette a disponibilità.

    Vola a Entebbe, Uganda

    Uganda, la terra dei laghi.

    Lago Vittoria, lago Alberto, lago Kyoga: la lista dei laghi che rendono il paesaggio dell’Uganda mozzafiato è interminabile.

    Uganda, Savana

    La Perla d’Africa.

    Distese di savana, catene montuose, laghi e tanto altro. Lasciati sorprendere dal variegato paesaggio dell’Uganda.

    Fauna dell’Uganda

    Una fauna meravigliosa.

    I parchi dell’Uganda sono l’habitat naturale di innumerevoli specie di animali selvatici. Zebre, antilopi, leoni e gorilla sono solo alcuni dei meravigliosi animali che potrai osservare.

    Voli per Entebbe, Uganda

    Per un Paese dalle dimensioni relativamente ridotte, l’Uganda vanta un patrimonio niente male in termini di fauna e tesori naturali. In Uganda si trova la catena montuosa più alta dell’Africa (il Rwenzori), il più grande lago africano (il lago Vittoria) e il fiume più lungo al mondo (il Nilo). Con le sue montagne nebbiose, le foreste lussureggianti, le sconfinate distese di savana e una fauna unica, che comprende ad esempio i rari gorilla di montagna, è facile capire perché Winston Churchill avesse soprannominato l’Uganda “la Perla d’Africa”.

    Entebbe è una delle principali città dell’Uganda, situata su una penisola del lago Vittoria a circa 37 km dalla capitale Kampala. Entebbe ha un’atmosfera più rilassata di Kampala e la sua vicinanza all’aeroporto internazionale la rende il punto di partenza ideale per scoprire l’intero Paese.

    Cosa stai aspettando? Prenota subito un volo per Entebbe e scopri l’Uganda con Brussels Airlines.


    Cosa fare nei dintorni di Entebbe?

    1. Sulle tracce dei gorilla: l’Uganda è uno dei pochi Paesi nei quali si possono ancora avvistare i gorilla di montagna a rischio di estinzione nel loro habitat naturale. Per fare “gorilla trekking” è necessario un permesso, il cui costo va dai 450 USD ai 600 USD, ma per questa esperienza unica e surreale ne vale assolutamente la pena. È possibile andare alla ricerca dei gorilla nel Bwindi Impenetrable National Park e nel Mgahinga Gorilla National Park, vicino ai monti Virunga.
    2. Sulle tracce degli scimpanzé: i gorilla di montagna non sono gli unici primati che potrai osservare in Uganda. In diversi luoghi potrai ammirare anche gli scimpanzé nel loro habitat naturale, ma il posto migliore è senza dubbio la Foresta di Kibale. Tieni gli occhi bene aperti per scorgere altre specie di scimmie, come i colobi bianchi e neri, i cercopitechi naso bianco del Congo e i cercocebi dal mantello. Altri luoghi ideali per osservare gli animali sono il Queen Elizabeth National Park e il rifugio per scimpanzé su Ngamba Island.
    3. Ancora più animali da vedere: in Uganda non ci sono solamente primati. Nella Perla d’Africa potrai ammirare elefanti, zebre, giraffe, leoni e addirittura rinoceronti bianchi. Dirigiti verso uno dei numerosi parchi nazionali del Paese, gestiti dall’Ugandan Wildlife Authority, per vedere le tue specie preferite: Queen Elizabeth National Park, Lake Mburo National Park, Kidepo Valley National Park, Murchison Falls National Park, e Ziwa Rhino Sanctuary sono solo alcuni dei principali parchi dove potrai osservare gli animali.
    4. Rafting o kayak sul Nilo: gli amanti degli sport acquatici adoreranno l’Uganda! Che tu sia esperto o alle prime armi, il Nilo ti darà il benvenuto. Per chi cerca il brivido ci sono rapide impetuose e impegnative, mentre le correnti più lente sono perfette per chi desidera godersi il paesaggio.
    5. Scala le montagne più alte dell’Uganda: i monti Rwenzori dalle cime innevate, conosciuti anticamente come “Montagne della Luna”, sono la catena montuosa più alta dell’Africa, una bella sfida per escursionisti e scalatori. È anche possibile scalare il monte Elgon, un vulcano estinto che vanta la caldera più grande al mondo.
    6. Rilassati sulle isole Ssese del lago Vittoria: questo arcipelago di 84 isole (solo 43 delle quali sono abitate) è situato nella parte nord-occidentale del lago Vittoria. Le Ssese sono una meta gettonata dagli abitanti di Kampala ed Entebbe per un weekend fuoriporta. Qui troverai diversi resort e pensioni dove potrai goderti quest’esperienza paradisiaca come in nessun altro luogo al mondo. Per maggiori informazioni, visita visituganda.com/ssese-islands.

    Informazioni pratiche e consigli per il tuo viaggio a Entebbe, Uganda

    • I voli di Brussels Airlines arrivano e partono dall’aeroporto internazionale di Entebbe, situato a 5 km dalla città di Entebbe e a 44 km da Kampala. Una corsa in taxi da Entebbe a Kampala costa 30-40 USD.
    • Fuso orario: UTC/GMT+3.
    • Valuta: la valuta dell’Uganda è lo scellino ugandese, anche se i grandi hotel e alcune agenzie turistiche accettano i dollari statunitensi. Tutti i distributori Bancomat accettano le carte Visa, mentre le altre carte di credito vengono accettate solo di rado.
    • Chiamate e Wi-Fi: il prefisso dell’Uganda è +256.
    • Prese elettriche: le prese hanno un voltaggio standard di 240 V e sono di tipo G (prese britanniche). Se utilizzi prese americane o europee ti servirà un adattatore.
    • Informazioni per il viaggio: per entrare in Uganda occorre un visto che può essere ottenuto all’arrivo (50 USD). Se prevedi di visitare Kenya, Uganda e Ruanda nell’arco dello stesso viaggio puoi anche richiedere un visto unico per 100 USD (East Africa Visa). Per maggiori informazioni, visita www.iatatravelcentre.com. Una patente di guida estera è valida per 3 mesi in Uganda, dove si guida a sinistra e non a destra.
    • Vaccinazioni: la vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria in Uganda, ma se non ce l’hai puoi essere vaccinato all’aeroporto di Entebbe. Le seguenti vaccinazioni sono raccomandate: difterite, epatite A, tetano e febbre tifoidea. Si raccomanda anche di proteggersi contro le zanzare, in quanto in Uganda è presente la malaria. Per ulteriori informazioni relative alla salute, visita www.iatatravelcentre.com.

    Cose da fare e da evitare in Uganda

    • Vestiti in maniera modesta e non fare effusioni in pubblico.
    • I membri della comunità LGBTI devono prestare molta attenzione  in Uganda. Maggiori informazioni.
    • Non nuotare nei laghi in quanto c’è rischio di schistosomiasi.
    • Non lavarti le mani di fronte alla gente del posto prima di mangiare. È ritenuto scortese e le persone potrebbero sentirsi considerate sporche.
    • La lingua ufficiale dell’Uganda è l’inglese e la maggior parte degli abitanti parla volentieri inglese.

    Quando andare a Entebbe, Uganda

    L’Uganda ha un clima tropicale, generalmente piovoso, con due stagioni secche (dicembre-febbraio e giugno-agosto). Tuttavia, a causa della grande varietà di paesaggi, le temperature variano a seconda della zona.

    In genere si aggirano attorno ai 21°C – 25°C, eccetto sulle montagna, dove fa più fresco e le cime sono spesso innevate.

    Il momento migliore per visitare l’Uganda è durante le stagioni secche, soprattutto per avvistare gli animali. Ricorda che se desideri osservare i primati, le foreste sono sempre umide ed è difficile evitare la pioggia.

    Cosa mangiare a Entebbe, Uganda

    Non perderti la cucina ugandese. La carne, come gli stufati di pollo, è un alimento comune ed è spesso servita con riso; l’ugali (un porridge di mais abbastanza rigido) o il matoke (purè di plantano/banana). Se sei goloso di dolci, prova il mandazi (un dolcetto fritto). Grazie alla presenza dei laghi, i piatti a base di pesce sono numerosi. La carne di manzo, capra e maiale è di ottima qualità.

    Eventi culturali a Entebbe e in Uganda

    • Nyege Nyege Festival (settembre): la risposta dell’Uganda a Tomorrowland! Dalla musica araba tecno, all’afro house, al trap swahili ai bassi dello zouk, in questo festival troverai i migliori beat africani.
    • The Nile River Festival – Kayak sul Nilo: il più grande e il più lungo festival di rafting e paddle di tutta l’Africa. L’evento, distribuito su 4 giorni, si svolge ogni anno sulle rapide più avvincenti del Nilo in Uganda e richiama alcuni dei più grandi atleti del mondo.
    • Milege World Music Festival (novembre): il festival si svolge ogni anno nei Giardini botanici di Entebbe per celebrare la musica, la danza, la poesia e molto altro ancora. Per l’occasione, il collettivo “Repainting Uganda” espone e mette in vendita le sue opere.
    • Spettacoli della Ndere Troupe: vuoi conoscere la vera cultura ugandese? Allora non perderti gli spettacoli della Ndere Troupe, ogni mercoledì, venerdì e domenica presso il centro culturale Ndere di Kampala.

    Uganda, la Perla d’Africa: un’esperienza di safari unica

    Testi e foto di Noëmi (@mixedpassportstories), che lavora nel reparto social media di Brussels Airlines. Noëmi ha vissuto per 10 anni in Uganda ed è appassionata di viaggi.

    A cavallo nella savana

    Avendo trascorso più di 10 anni in Uganda, tornarvi è sempre una grande emozione. La vigilia della partenza, dopo avere controllato per la terza volta le valigie per assicurarmi di non avere dimenticato nulla, sono andata a dormire verso mezzanotte.

    Il volo con Brussels Airlines è stato comodissimo ed eccellente come al solito. Superati senza problemi i controlli d’immigrazione all’aeroporto internazionale di Entebbe, io e mio compagno di viaggi ci siamo diretti a Kampala poco dopo le 8 di sera. L’odore della terra bagnata e delle piante mi ha travolta: era come tornare a casa!

    Sapendo che l’indomani ci saremmo dovuti svegliare di buonora, abbiamo deciso di andare a letto presto e fare il pieno di energie per l’inizio della nostra avventura safari.

    Passeggiare a cavallo per la savana, diventare un tutt’uno con la natura: Mihingo Lodge

    La nostra prima tappa è stata il Mihingo Lodge situato all’interno del Lake Mburo National Park, uno dei numerosi parchi nazionali dell’Uganda. Questa straordinaria oasi naturale si trova a solo 3 ore di auto dalla capitale Kampala.

    Al nostro arrivo alla reception – che funge anche da sala ristorante – siamo stati accolti calorosamente con salviette rinfrescanti e una dissetante spremuta di frutti della passione. Mentre il personale si occupava delle nostre valigie, ci siamo goduti un delizioso pranzo circondati da una natura mozzafiato. Il personale era molto gentile e ci ha trattati come se fossimo di casa, mettendoci subito a nostro agio.

    Il Mihingo Lodge offre una miriade di attività a ospiti e non ospiti, per questo non vedevamo l’ora di arrivare. Noi ad esempio abbiamo scelto di fare un safari a cavallo per esplorare la splendida natura circostante. Ma niente paura: non è necessario essere un abile cavallerizzo per vivere quest’avventura, il personale è ben formato e i cavalli sono scelti in base alla tua esperienza. Galoppando nella savana circondato da giraffe, zebre, impala, bufali e tanti altri animali ti sentirai davvero un tutt’uno con la natura.

    Dalla nostra comodissima tenda godevamo di una vista spettacolare su un laghetto salato, dove la sera e alle prime luci del mattino si radunavano animali che potevamo osservare sorseggiando una tazza di caffè.

    Uscendo dal Lake Mburo National Park abbiamo incontrato giraffe, zebre, damalischi, facoceri e vari tipi di uccelli. Praticamente privi di predatori, questi animali si sentono a proprio agio e non sono affatto spaventati dalla presenza umana.

    Gorilla

    Ancora inebriati dalla splendida natura e dalla ricchezza di specie selvatiche del parco naturale, abbiamo proseguito il nostro viaggio verso la destinazione successiva, la Foresta impenetrabile di Bwindi, situata a sud-ovest del Paese, al confine tra Uganda e Congo.

    Alla ricerca di gorilla silverback: Ruhija Gorilla Lodge

    La strada che conduce al Ruhija Gorilla Lodge nella Foresta impenetrabile di Bwindi è lunga e tortuosa, ma di una bellezza straordinaria. Dopo essere scesi da versanti punteggianti di piantagioni di tè e banane e avere attraversato diversi villaggi Batwa – gli abitanti originari della foresta di Bwindi – abbiamo raggiunto la nostra seconda destinazione. Dal nostro lodge, situato a 2400 metri sul livello del mare, la differenza di temperatura era chiaramente percepibile.

    In piedi dalle sette meno un quarto e rinvigoriti da una rapida ma sostanziosa colazione ci siamo diretti al principale punto informazioni, dove i ranger del parco ci hanno spiegato come comportarci durante la ricerca dei gorilla nella foresta di Bwindi, habitat naturale di 400 esemplari.

    Accompagnati da diversi ranger e da guardie armate abbiamo dunque iniziato la nostra scalata alla ricerca dei famosi gorilla di montagna. Bwindi significa oscurità e non ci è voluto molto per renderci conto del perché di questo nome. I pendii delle colline erano velati di nebbia e densamente ricoperti di alberi d’alto fusto e di fitta vegetazione, al punto che i ranger hanno dovuto farci strada falciando i fitti cespugli ronzanti di insetti. Dopo circa un’ora le nostre guide si sono fermate all’improvviso e ci hanno avvertiti di rimanere in silenzio e allerta: ci stavamo avvicinando ai gorilla! La tensione era palpabile e non osavamo praticamente muoverci, quando d’un tratto abbiamo sentito un gorilla venire nella nostra direzione. Abbiamo capito all’istante di aver finalmente raggiunto il luogo in cui si trovava una famiglia di gorilla. I ranger hanno tagliato alcuni rami per consentirci di avere una visuale migliore. Erano talmente vicini che potevamo quasi toccarli. Eccoli lì: enormi e maestosi, potenti ma al contempo calmi e mansueti.

    Una volta abituati alla nostra presenza, era come se si fossero dimenticati di noi: i piccoli hanno cominciato a giocare tra loro e, dopo un pasto copioso, il maschio adulto (il silverback) e la sua compagna si sono concessi un po’ di meritato riposo. Siamo rimasti un’ora prima di tornare al punto informazioni.

    Ancora sopraffatti da questa straordinaria esperienza, abbiamo ricevuto un certificato attestante il successo della nostra missione di “gorilla tracking”.

    Profondamente colpiti da quest’avventura, ci siamo diretti alla meta successiva: l’Enjojo Lodge a Ishasha.

    Enjojo Lodge: dove gli elefanti incontrano i leoni che si arrampicano sugli alberi!

    L'Enjojo Lodge è un lodge relativamente nuovo, al confine del settore Ishasha del Queen Elizabeth National Park. Ishasha è noto soprattutto per la presenza di leoni che si arrampicano sugli alberi e di altri mammiferi come leopardi, iene, ippopotami, bufali ed elefanti. Il nome del rifugio non è stato scelto a caso, Enjojo significa infatti elefante in Rukiha, e fa riferimento agli elefanti avvistati regolarmente nella zona.

    Siamo arrivati all’Enjojo Lodge attorno alle 4 del pomeriggio, giusto in tempo per rinfrescarci nella doccia situata fuori dal nostro bungalow prima di dirigerci al ristorante per un aperitivo al tramonto. Dopo una deliziosa cena a tre portate ci siamo rilassati attorno al falò, deliziati dai versi degli animali notturni. Sono certa di avere sentito qualche iena ridere.

    Il giorno successivo ci siamo iscritti a un game drive e siamo partiti per un safari con una delle guide locali nella Land Cruiser senza tetto del nostro lodge, meglio conosciuta come “Da Monsta”, il mostro.. Abbiamo deciso di metterci in marcia a mezzogiorno anziché la mattina presto, dal momento che i leoni adorano rilassarsi sul loro albero di fico preferito dopo la caccia mattutina.

    Lodge

    Dopo avere visto un’impressionante coppia di leoni sonnecchiare sui rami di un fico ombreggiato, ci siamo diretti al fiume Ishasha, al confine tra Uganda e Repubblica Democratica del Congo, alla ricerca di ippopotami. Qui abbiamo avvistato non solo ippopotami, ma anche una famiglia di babbuini appollaiata su un albero che, cogliendoci di sorpresa, si è tuffata nel fiume e ha raggiunto a nuoto la riva opposta. Ma la nostra avventura safari non si è conclusa qui. Di ritorno al lodge abbiamo anche avuto un incontro ravvicinato con una mandria di elefanti che stava attraversando la strada.

    Insomma, è stato un viaggio sensazionale, con cibo delizioso, animali spettacolari e tantissime avventure. Peccato che non siamo potuti rimanere più a lungo per visitare altri rifugi e vivere altre esperienze uniche.

    Per ulteriori informazioni sull’Uganda e i suoi splendidi lodge, dai un’occhiata a questi siti web:

    www.ugandawildlife.org - www.visituganda.com - www.ugo.co.ug - www.safaris-in-uganda.com

    Prenota il tuo volo per Entebbe, Uganda!

    Non aspettare, prenota il tuo biglietto per Entebbe con Brussels Airlines. Scopri i nostri prezzi migliori.
    Prenota ora