I sapori del Belgio

Alcuni mangiano per vivere, altri, come i belgi, vivono per mangiare bene. Il Belgio è un vero e proprio paradiso dei golosi e l’ottimo cibo, la buona cucina e tanto divertimento sono i principali ingredienti della vita quotidiana di questo piccolo-grande paese.

Il Belgio viene principalmente associato alla birra e il cioccolato, e a ragione: i nostri esperti birrai e i nostri fini cioccolatai sono un esempio emblematico del riuscito connubio tra capacità artigianali e moderne tecnologie. Forti di una ricca eredità culturale, i nostri artigiani riescono a sposare tradizione e innovazione realizzando creazioni sorprendenti.

Tuttavia, dal punto di vista culinario questo paese ha molto altro da offrire! Essendo il Belgio situato al crocevia dell’Europa, i nostri chef riescono a carpire le mode provenienti dall’estero e rielaborarle in creazioni eccezionali di altissima qualità e apprezzate a livello internazionale. In Belgio, però, è possibile gustare deliziosi piatti in molti posti e non solo nei ristoranti a tre stelle!

The Chocolate Line ©www.milo-profi.be

Da provare assolutamente:

  • Birra: di abbazia, gueuze, al malto, rossa, ambrata… è davvero impossibile enumerare tutte le varietà di birra presenti in Belgio, ci sono più tipi di birre che giorni in un anno! Sicuramente troverai la birra che fa per te (prenditi il tempo per scorrere una lista che ti sembrerà infinita). Ogni birra viene servita nell’apposito bicchiere e ogni sorso sarà un’esperienza unica. E per gustare ancora di più questo momento, abbina la birra con un tipico formaggio belga, è l’accompagnamento perfetto!
  • Cioccolato: la famosa pralina belga fu creata nel 1912 da Jean Neuhaus, fondatore dell’iconica cioccolateria Neuhaus. Le praline sono fatte unicamente con ingredienti di origine naturale e confezionate a mano.
  • Patatine fritte: lo sapevi che le patatine fritte sono state inventate in Belgio? La loro origine risale al XVIII secolo, nella regione montuosa delle Ardenne. Qui gli abitanti usavano pescare dei pesciolini nel fiume Mosa e friggerli. In inverno, il fiume gelava e siccome non era più possibile pescare, gli abitanti tagliavano le patate a forma di pesciolini e le friggevano allo stesso modo.
  • Cozze: le cozze consumate in Belgio provengono dal Mare del Nord. Si consiglia di consumarle nei mesi che contengono la lettera “R” (quindi da settembre ad aprile). Moules-frites/mosselen met friet (cozze e patatine fritte) è un piatto molto popolare, spesso considerato come il piatto nazionale belga.
  • Gaufres: ne esistono di due tipi, la gaufre di Bruxelles, di forma rettangolare caratterizzata da grossi quadratoni, e la gaufre di Liegi, più croccante, con grani di zucchero che si sciolgono nell’impasto. Vuoi essere un vero Belga? Allora ricordati che le gaufre si mangiano come spuntino o come dessert, ma mai a colazione!
  • Speculoos: vera specialità belga, questi biscotti speziati e croccanti venivano tradizionalmente preparati in occasione della festa di San Nicola (6 dicembre). Oggi sono solitamente serviti in accompagnamento al caffè, nella speranza forse che uno speculoos al giorno tolga il medico di torno…
  • Cuberdon: queste caramelle gommose a forma di cono sono la specialità di Gent. Solitamente sono di colore viola e aromatizzate al lampone, ma si possono trovare in molti altri colori e gusti.
  • Cavoletti di Bruxelles: coltivati in Belgio sin dal XVI secolo, questi mini-cavoli sono deliziosi stufati, saltati in padella o al vapore. Provali nello stoemp, un piatto tipico belga con patate schiacciate mischiate con verdure. Un’altra verdura tipica è l’indivia, anche chiamata insalata belga. Provala gratinata al forno, arrotolata in fette di prosciutto e ricoperta di besciamella (witloof in de oven/chicons au gratin).
  • Carne e selvaggina: la cucina belga è spesso descritta come rustica e saporita e la carne è senza dubbio un ingrediente essenziale. Mai sentito parlare della carbonade (carbonade flamande/vlaams stoofvlees) o del prosciutto delle Ardenne (Jambon d’Ardenne/Ardeense ham)? La carbonade è uno spezzatino di manzo cotto nella birra e servito con patatine fritte, il prosciutto delle Ardenne è invece un prodotto di origine controllata ottenuto con una procedura precisa e specifica. Da provare! La stagione della caccia va da ottobre a gennaio e durante questi mesi è possibile assaggiare il famoso fagiano alla Brabançonne (faisan à la Brabançonne/fazant op Brabantse wijze). Non sei un appassionato di selvaggina? Allora lasciati tentare dal filet Américain (nonostante il nome è una specialità in Belgio) o le polpette in salsa di pomodoro (perfette per i bambini).

Belgian Flavours ©Kris Jacobs / Hopmuseum Poperinge / www.milo-profi.be

Da fare assolutamente:

  • Visita uno degli oltre 150 birrifici, scopri tutto sulla birra belga in uno dei centri interattivi, partecipa a uno dei numerosi festival della birra (diversi si svolgono in settembre nel quadro del Belgian Beer Weekend) o visita le incredibili abazie trappiste, come i monasteri di Chimay, Dinant, Maredsous o Rochefort. Per provare tutte, ma proprio tutte le birre locali, consigliamo il Delirium Café (Impasse de la Fidélité 4) a Bruxelles. Con un’offerta di oltre 2.500 tipi di birre è un vero paradiso per gli amanti della birra.
  • Assaggia dell’ottimo cioccolato in una delle oltre 320 cioccolaterie o anche prova a creare tu stesso le tue praline partecipando a un workshop. Per sapere proprio tutto sul cioccolato, puoi visitare il museo del cioccolato di Bruges o quello di Bruxelles e poi fare i tuoi acquisti in uno dei famosi negozi come Neuhaus, Godiva, Corné Port Royal, Léonidas, Marcolini, Wittamer… Un’esperienza unica la potrai vivere al The Chocolate Line shops di Bruges o di Anversa, creato da Dominique Persoone, il cioccolataio più eccentrico del Belgio. Qui troverai una varietà interminabile di cioccolatini, anche praline al gusto curry, wasabi e zafferano. E se ancora non bastasse, grazie all’esclusivo “Chocolate shooter” potrai sniffare polvere di cacao.
  • Ci sono oltre 5,000 chioschi di patatine fritte in Belgio (friteries/frietkoten) che servono patatine in cornetti di carta con l’aggiunta di numerose salse. Per chi ha una fame da lupo, consigliamo la mitraillette, un panino farcito con patatine fritte, carne, insalata e salsa. Tra i chioschi più famosi del Belgio ricordiamo la Maison Antoine in Place Jourdan a Bruxelles, e il De Gouden Saté nella Piazza San Pietro a Gent.
  • Perché limitarsi unicamente a cozze e patatine? Alcuni ristoranti servono cozze cucinate in oltre 30 modi differenti e altri deliziosi frutti di mare. Per gustarli in atmosfera balneare, recati sulla costa. De Mosselbeurs a Ostenda (Dwarsstraat 10) serve cozze cucinate in più di 12 maniere differenti, mentre il ristorante Ostend Queen (Westhelling 12) serve i migliori frutti di mare di tutta la regione.
  • Puoi comprare le gaufre per strada nei numerosi chioschetti. Puoi gustarle solo con una spolverata di zucchero a velo, oppure farcirle con panna montata, frutta o cioccolata. Le gaufre sono così buone che riescono a illuminare anche un piovoso pomeriggio belga!
  • In Belgio ci sono oltre 100 ristoranti premiati con stelle Michelin e questo piccolo paese presenta la più alta densità di alta cucina in Europa. Che tu preferisca la carne o il pesce, che tu sia vegano, vegetariano, amante del cibo biologico, in Belgio troverai sempre pietanze di qualità e di tuo gusto qualunque sia il tuo budget.

Naturalmente, non è solo quello che c’è nel tuo piatto o nel tuo bicchiere che conta, ma anche il luogo in cui lo assapori e le persone con cui lo condividi. Un buon pasto diventa una meravigliosa esperienza quando lo condividiamo con le persone che amiamo. Ti stai lasciando tentare? Allora non aspettare e goditi un giro gastronomico in Belgio con la tua famiglia e i tuoi amici!




Pronto/a ad assaggiare i migliori piatti della cucina belga? Non aspettare e prenota il tuo volo ora!

Book your flight to Beglium